23 Luglio 2024

redazione

Martedì 15 novembre alle ore 10:00 presso la sala conferenze “Domenico Vicinanza”, l’Associayione Invasioni Botaniche e la Fondazione Maria Rosaria Santese, con il patrocinio e la partecipazione del Comune di Battipaglia, presenteranno il progetto “Alberi Custodi”. L’iniziativa prevede che venga piantato un albero cipresso “toscano”, dedicato ad ogni vittima di Covid nella città di Battipaglia, sulla collina del Castello e in alcuni punti significativi della città.

L’amministrazione comunale, su proposta dell’assessore alla manutenzione Paolo Palo, ha varato una delibera di Giunta per l’acquisto e messa dimora di 16 “Alberi Custodi”.

L’intervento simbolico vuole lasciare un segno a memoria di quanti hanno perso la vita in seguito alla pandemia che ha colpito anche Battipaglia. “Un segno di vita oltre la morte ispirato alle meravigliose colline toscane, dove i cipressi svettano tra gli ulivi, disegnando paesaggi di straordinaria bellezza: una ispirazione a cui il Castello di Battipaglia si presta in maniera perfetta”. L’iniziativa, sostenuta da oltre venti associazioni, punta alla creazione di un “memoriale verde” che guarda dall’alto il territorio battipagliese ed interagisce con esso. Alberi come Angeli Custodi che, dall’alto, vegliano e proteggono la città. “Alberi Custodi” partirà domenica 27 novembre, con una cerimonia presso il Castello di Battipaglia durante la quale sarà piantato il primo Albero Custode all’interno della struttura simbolo della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *