14 Luglio 2024

Consiglio Comunale compatto per il dimensionamento scolastico e la nascita del Polo di Isola: approvati i punti all’ODG

0

Riceviamo e Pubblichiamo

Si è parlato soprattutto di Dimensionamento scolastico nel corso del Consiglio Comunale che si è tenuto sabato 30 settembre presso la Sala Consiliare di Palazzo Barracco. Un argomento caldo che tocca da vicino Isola Capo Rizzuto e pertanto non poteva non essere discusso nella massima Assise territoriale. L’argomento è stato aperto dal Consigliere di “Orizzonti Nuovi” Raffaele Gareri, che ricopre anche il ruolo di consigliere provinciale: “Non possiamo non parlarne in questa assise, oggi in questa sala possiamo fare tanto per il bene del territorio. Intanto premetto che da quando ricopro il ruolo di consigliere provinciali ho capito quanto il nostro territorio sia sfruttato da tutti quando c’è da prendere, ma poi abbandonato quando c’è da dare. Il Sindaco Maria Grazia Vittimberga ha fatto un’uscita importante sul dimensionamento scolastico che condivido pienamente, ci sono delle linee guida chiare e noi siamo dentro pienamente. Non ci sono amicizie che tengono in questi casi, ma i numeri sono dalla nostra parte e nessuno potrà toglierci questo diritto. Ogni giorno si spostano da Isola circa mille alunni in direzione Crotone, altri 200 frequentano l’Istituto Alberghiero e circa 2000 fanno parte delle scuole primarie del territorio” “Non è colpa nostra – aggiunge ancora il consigliere provinciale – se gli altri perdono popolazione e alunni e noi li guadagniamo, invito Voce a non fare demagogia e non usare più termini come quelli usciti sulla stampa perché offende tutti, le istituzioni devono collaborare e lui sa bene che nessun alunno del Nautico (ad esempio) dovrà viaggiare verso Isola. Basta con queste bugie”. Dopo Gareri anche il resto dei consiglieri presenti, di maggioranza e minoranza, ha preso parola sul Dimensionamento e all’unanimità è chiaro che c’è unità di intenti da parte di tutti per difendere questo diritto che Isola attraverso i numeri. Insomma il Consiglio Comunale, in tema di Dimensionamento, è compatto ed unito. Il consigliere Maurizio Piscitelli di Siamo Futuro: “Reclamiamo questo polo scolastico e invito il Sindaco a fare un incontro pubblico anche con i partiti del territorio, perché sono quelli che rappresentano al meglio la comunità. La nostra posizione è sicuramente a favore della proposta provinciale perché guarda con un giusto criterio il nostro territorio. Abbiamo un esercito di ragazzi che si recano tutti i giorni a Crotone, a prescindere dal tipo di ramo, Isola ha i numeri per avere l’autonomia scolastica, è una battaglia che abbiamo combattuto anche in passato”. Contro le scelte di governo ma a favore del Polo di Isola anche il PD che si affida alle parole del consigliere Gaspare Cavaliere: “Il dimensionamento è un tema che ha acceso la dialettica, il Partito Democratico non ha nulla da dire guardando Isola Capo Rizzuto perché i numeri ci danno ragione. La critica del PD è sulla riforma che rischia di creare difficoltà ad altri territori, la Calabria avrebbe bisogno di aumenti di aree di aggregazione, di investimenti sulla cultura e non certo di dimensionamenti. Voce urla senza andare nel concreto, noi a Isola Capo Rizzuto ci prendiamo la nostra autonomia perché ci spetta: adesso dobbiamo andare ad investire sull’Alberghiero perché è solo quella che abbiamo sul territorio, le altre per il momento avremo solo le dirigenze”. Anche Forza Italia, con la consigliera Luigina Vallone si schiera per il Polo: “Isola merita di essere autonoma, abbiamo i numeri, siamo un territorio ad alta vocazione turistica e non possiamo più accontentarci. I nostri giovani hanno voglia di studiare e sono delle eccellenze prima nelle rispettive scuole e poi nel resto d’Italia, io sono a disposizione per ogni tipo di supporto in questo senso”. Dopo il parere favorevole anche del Presidente Luigi Rizzo, lo stesso da parola al Sindaco per la chiusura del dibattito: “Il dimensionamento è una battaglia presa di punta da un anno e mezzo, quando si è svolto sul territorio il consiglio provinciale, in quella seduta io chiesi al Presidente Ferrari e al consiglio tutto un polo scolastico per Isola, adesso con le linee guide emanate dalla Regione noi rientriamo pienamente, quindi siamo coscienti che dietro questa scelta non c’è alcun favoritismo. Purtroppo qualcuno ci deve rimettere ma non certo per Isola, perché i tagli ci saranno a prescindere da Isola, e se non si fanno a Crotone si faranno in qualche altro comune, quindi è solo speculazione politica. Dietro le scelte ci sono si criteri numerici ma anche degrado sociale e altre situazioni, questa battaglia non deve fare colori politici e forse mi sarei aspettato qualcosa in più dai partiti del territorio. Questo non è la battaglia del Sindaco ma di tutto il territorio, e sono sicuramente soddisfatta che oggi si uscita una decisione unanime, avere il polo a Isola può essere un vantaggio sotto ogni punto di vista, la cultura crea una coscienza che non si fa influenzare da niente e nessuno. Uniamo le forze, difendiamo il nostro territorio e il nostro futuro”. Prima del dimensionamento sono stati approvati i punti all’ordine del giorno con il rinvio solo del punto numero 5 che riguardava l’adesione alla piattaforma “Tuttogare”. Per quanto riguarda i giudici popolari sono stati nominati i consiglieri Carlo Cassano e Santo Pullano, quest’ultimo ha preso il posto di Gaspare Cavaliere che ha rinunciato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *