4 Marzo 2024

Il Problema dei rifiuti in Calabria. È urgente costruire alcuni termovalorizzatori

0

di Rodolfo Bava

Possibile che la Calabria debba sempre risultare ultima in qualsiasi settore? Possibile che debba accorgersi delle problematiche soltanto ad esplosione avvenuta?

Non possiamo che riferirci alla recente notizia, diramata dal Presidente della Giunta Regionale Spirlì, secondo la quale a Crotone, in località Columbra, dovrebbe arrivare la spazzatura prodotta in tutti i Comuni della nostra regione. Sarebbe, secondo i funzionari della nostra regione, la soluzione più economica, dato che non bisognerebbe più sostenere i costi per mandarla fuori regione o, addirittura, all’Estero.

Un’autentica assurdità detta decisione, dato che Crotone è già circondata da numerose discariche, finanche di rifiuti tossici. Ma è un problema che esiste da sempre. Possibile che nessun Sindaco sapesse che esistano i termo – valorizzatori per potere distruggere i rifiuti?

Possibile che nessun Sindaco si sia mai premurato di suggerire alla Regione Calabria di costruire alcuni termovalorizzatori? Povero Sud! Sempre in fondo a qualsiasi classifica.

Infatti, in tutto il Meridione esistono soltanto 16 termovalorizzatori (in Calabria soltanto uno, a Gioia Tauro) rispetto ai 56 esistenti nelle regioni del Nord ed ai 16 (pure pochi) in quelle del Centro Italia.

Provveda il solerte Presidente della Giunta Regionale Spirlì, coadiuvato dall’Assessore all’Ambiente “Nessuno”, a prevedere la costruzione di alcuni termovalorizzatori, nelle varie province, al fine di potere risolvere il problema decennale dei rifiuti in Calabria. I termovalorizzatori sono la soluzione “green” per potere superare l’attuale emergenza rifiuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *