25 Febbraio 2024

di Rodolfo Bava

Per rilanciare il Mezzogiorno d’Italia bisognerebbe rifarsi al Piano Mattei creando un hub energetico in Calabria. Per la precisione: a Crotone.

Il Modello Mattei si basa su: “Un modello di cooperazione non predatorio, in cui entrambi i partner devono poter crescere e migliorare”. Quindi, non depredare, ma costruire da entrambe le parti. La nostra Presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha iniziato a prendere contatti con i Paesi Africani, iniziando dall’Algeria, dalla quale importiamo la maggior parte di gas. Si prevede la realizzazione di un nuovo gasdotto, anche per il trasporto di idrogeno.

Ma già nel 2019 alcuni rappresentanti dell’ENI sostenevano che: “L’Italia, grazie alla sua posizione strategica ed alle infrastrutture, può assumere un ruolo europeo come hub del gas”. La Snam, altra Società ENI, sostiene che l’Italia potrebbe importare l’idrogeno verde dal Nord Africa sfruttando le condotte esistenti. Dal Sud Italia, poi, l’idrogeno verrebbe trasportato nel resto dell’Italia e dell’Europa, in particolare dove abbondano le industrie. La posizione geografica dell’Italia è favorevole, trovandosi a metà strada tra i centri di produzione (Nord Africa e Mediterraneo Orientale) e quelle di consumo (Europa Centrale e Settentrionale).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *