30 Maggio 2024

L’Università di Scampia apre agli studenti: iniziano i corsi e aprono i primi negozi

0

www.napolike.it

Finalmente sono finiti i lavori per la realizzazione dell’Università di Scampia, anzi precisamente Complesso Scampia, che risulta pronta ad iniziare i primi corsi che inaugureranno la Facoltà di Professioni Sanitarie. Questa sede universitaria fa parte della Federico II di Napoli e ci sono voluti ben 15 anni prima di vedere ultimato il progetto pensato dall’architetto Vittorio Gregotti.

Mancano ancora le ultime rifiniture, ma sostanzialmente si può dire che il lavoro è stato completato.

Lunedì 17 ottobre 2022 si darà il via ai primi corsi citati e gli studenti potranno seguire le lezioni ogni giorno.

Com’è fatta il Complesso Scampia dell’Università

L’edificio di questa succursale universitaria si presenta come un grande cilindro di ben 7 piani (di cui due interrati) al cui centro è presente l’atrio di ingresso. È in gran parte ricoperto di vetro, dunque all’interno è molto luminoso e si può osservare anche il cielo.

Il resto della struttura è formata da pietra vietnamita e non vesuviana poiché procurarne una quantità necessaria a costruire l’edificio era risultato troppo complicato. Il tutto completato da un’insegna di 11 metri con la scritta “Università degli studi di Napoli. Complesso Scampia” e stendardi blu di 5 metri con in bianco il nome dell’ateneo ed il logo.

Nei primi due piani si seguiranno i corsi e si effettueranno gli esami, mentre al 3 piano ci saranno gli ambulatori, al 4 piano sia ambulatori sia stanze per le degenze, al 5 piano ci saranno le sale operatorie.

Le aule per le lezioni e gli studi per i docenti e gli spazi comuni e servizi sono anche nei due piani interrati. Le aule possono contenere in totale 2143 studenti.

All’esterno, al centro dell’agorà sarà piantato un albero di ulivo. Invece, il parcheggio conterrà 95 posti al coperto ed 80 posti all’aperto.

Prossimamente si dovranno arredare gli studi dei professori, la biblioteca su due livelli con un bel gioco scenografico tra il primo ed il secondo piano, e le aule informatiche a fianco alla biblioteca.

Aprono anche cartolerie e tavole calde

Intorno alla facoltà ci saranno anche cartolerie, rilegatorie e copisterie, attività fondamentali per gli studenti, ed anche tavole calde in cui pranzare durante le pause dallo studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *