27 Febbraio 2024

Di Angelo Perriello

Dum Romae consulitur Saguntum expugnatur. Divino mio potente amico in Egitto hanno tenuto un’assemblea per la pace nella città di Cleopatra. Si consultano mentre l’italica stirpe è alimentata da slogan di un tribuno sedicente tale senza qualità per conquistare posizioni nel Parlamento della nuova regione transalpina. La chiamano UE. Le strade della provincia romana della Britannia denominata Londinium sono ancora strette. La stessa Torre era un nostro presidio politico militare. Il popolo ha fame mentre il Senato discute. I tamburi di guerra rullano al nord e al sud dell’impero. Il carro di Febo è guidato da una regina di carta pesta. Sorgi e assicura il rapido trionfo di Galatea la nostra ninfa del mare e della nemesi. Sei sempre nei miei pensieri. Ave.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *