2 Marzo 2024

Nunzio Carpentieri, FdI, Presidente della Commissione Trasparenza – Fondi Regionali e Rapporti degli Enti con la Regione, fa visita a Sassano

0

Riceviamo e Pubblichiamo

Lo scorso mercoledì, 23 agosto, ha fatto visita alla comunità sassanese il Consigliere Regionale di Fratelli d’Italia, Nunzio Carpentieri, Presidente della Commissione Trasparenza – Fondi Regionali e Rapporti degli Enti con la Regione.

Accompagnato dal coordinatore per il Vallo di Diano, Francesco Bellomo e dal portavoce di Fratelli d’Italia di Sassano, Rosario Trotta, ha incontrato alcuni iscritti e alcuni cittadini della comunità sassanese che hanno rappresentato al Consigliere regionale una serie di malesseri e disagi che vive quotidianamente il territorio, partendo dall’oramai cronico problema dell’assistenza sanitaria, sempre più precaria da quando De Luca governa la Regione, appoggiato e sostenuto dalla quasi totalità dei sindaci e amministratori valdianesi che, a quanto pare, non sembrano avvertire nessuna carenza sia in termini di assistenza e prestazioni sia in termini di attrezzature e infrastrutture forse perché, gli stessi, fanno riferimento ad una sanità fuori dal territorio valdianese.

Si è anche rappresentato il completo abbandono delle persone diversamente abili e delle loro famiglie da parte delle strutture del territorio, sia in ambito di assistenza in senso stretto sia in termini di supporto economico, ciascuno dei presenti ha contribuito ad arricchire il dibattito con testimonianze personali che hanno convinto Carpentieri a portare il problema fino a Palazzo Santa Lucia. Si è anche affrontato il problema della sicurezza e della sicurezza stradale, altre due voci che sono in cima alla lista delle gravi carenze del territorio, ma, di tutto questo, la sinistra sembra non rendersene conto, molto per incapacità e inconcludenza dei suoi rappresentanti e, parte, per il cronico menefreghismo di chi la mattina si alza e sa di avere il proprio orticello ben curato. A tale riguardo è stato ricordato a Nunzio Carpentieri come, a distanza di oltre un mese dalla posa della prima pietra, fatta in pompa magna dalla sinistra, alla presenza del presidente provinciale Franco Alfieri, sindaci e amministratori del territorio sostenuti dal consueto codazzo di simpatizzanti in cerca di gloria al seguito, ad oggi, quei lavori che dovrebbero durare 175 gg per una consegna parziale????? dell’opera, non sono ancora iniziati, anche su questo Carpentieri vigilerà attento conoscendo benissimo le oramai croniche incapacità a cui la sinistra da anni ci ha abituato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *