25 Febbraio 2024

Femminicidio – I numeri dell’osservatorio dell’ANSA.

0

Nei primi sei mesi di quest’anno sono state uccise 60 donne, 48 (80%) hanno trovato la morte in ambito familiare-affettivo, in particolare 28 sono state ammazzate dal compagno o dall’ex (47%). I dati sono in linea con quelli dello scorso anno.

Negli anni Novanta del secolo scorso gli omicidi in Italia erano circa 1.900 l’anno, commessi soprattutto da esponenti della criminalità organizzata, negli ultimi 5 anni si sono ridotti a circa 300 l’anno: Si tratta di un dato cruciale perché colloca l’Italia tra i Paesi più sicuri nel mondo.

Questi numeri, presentati, smentiscono la sensazione di insicurezza che molti italiani provano, dal primo presidente della Cassazione Pietro Curzio. “Un’ombra inquietante rimane per il fatto che circa la metà degli omicidi sono avvenuti nell’ambito dei rapporti familiari ed affettivi”, aggiunge Curzio. E questo vale soprattutto per le donne. Nel 2022 ne sono state uccise 124 su un totale di 314 omicidi, in 102 casi il delitto si è consumato in ambito familiare affettivo (82%), in particolare 60 donne sono state uccise dal partner o ex partner (48%), secondo i dati del Dipartimento di pubblica sicurezza. Nello stesso anno gli uomini uccisi sono stati 190, 37 in ambito affettivo (19%) e, nel dettaglio, 6 per mano della partner o ex partner (3%). Le percentuali descrivono in maniera chiara la differenza di genere, ed è proprio questa differenza una delle ragioni per la quale è stato introdotto il termine femminicidio che la Treccani definisce come “uccisione diretta o provocata, eliminazione fisica o annientamento morale della donna e del suo ruolo sociale“. Il termine non ha i confini netti di una definizione giuridica ma aiuta a inquadrare meglio un delitto complesso, quello di una donna uccisa in quanto donna. Per analizzare e mettere sotto i riflettori questo fenomeno l’ANSA ha deciso di creare un osservatorio sui femminicidi, raccogliendo i dati sugli omicidi di donne dalle forze dell’ordine e dai proprio giornalisti sul territorio. Ogni mese sarà pubblicato un approfondimento mettendo a disposizione di tutti i dati raccolti. Fonte ANSA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *