26 Febbraio 2024

Calabria – Italo amplia i collegamenti per la Calabria con corse aggiuntive per la Riviera dei Cedri

0

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa dell’Unione delle Associazioni della Riviera dei Cedri e del Pollino – Comitato della Magna Graecia

I servizi intermodali Italo-Itabus collegheranno, a partire dal 28 luglio, le principali città del centro nord alle località calabresi di Sibari, Cariati, Cirò Marina e Crotone, con la comodità di un biglietto unico valido per entrambi i mezzi di trasporto.

Le soluzioni di viaggio sono già acquistabili su tutti i canali Italo. Attivi 2 servizi al giorno (1 di andata e 1 di ritorno) per connettere le città di Milano, Bologna e Roma alla Calabria, utilizzando la stazione di Napoli Centrale come hub intermodale per il cambio fra treno e bus, avendo appositi servizi in coincidenza per raggiungere la propria meta.
Una notizia questa che é stata ben accolta e gradita dal nostro pool di Associazioni Calabresi – Comitato per la Provincia della Magna Graecia, Unione delle Associazioni della Riviera dei Cedri e del Pollino, Associazione Ferrovie in Calabria e Associazione SVIMAR –  che nelle scorse settimane avevano scritto ad Italo per chiedere di prolungare due treni veloci fino a Sibari, istituendo dei bus in coincidenza fino a Crotone.
La società bordeaux ha inoltre comunicato al coordinamento dell’Unione delle Associazioni della Riviera dei Cedri e del Pollino che, come avvenuto lo scorso anno, fino al 10 settembre fermeranno presso la Stazione di Scalea due ulteriori treni AV Italo come di seguito indicato:

– partenza da Scalea per Torino/Milano/Reggio Emilia AV/Bologna/Firenze/Roma/Napoli (e relative fermate intermedie) -> ore 09:44 e 11:32.
– arrivo a Scalea da Torino/Milano/Reggio Emilia AV/Bologna/Firenze/Roma/Napoli (e relative fermate intermedie) -> ore 16:38 e 21:48.
“La Calabria negli ultimi anni fa fatto passi da gigante in tema di trasporto ferroviario anche se c’é ancora tanto da lavorare, soprattutto per la fascia jonica. Siamo ben lieti che siano stati introdotti questi servizi aggiuntivi, ciò a testimonianza delle grandi potenzialità della Calabria. Auspichiamo che un domani si possa arrivare in treno anche sullo Jonio e che nel breve periodo vengano istituiti collegamenti diretti anche fra i due versanti della nostra regione”.
Le novità per la Calabria, però, non finiscono qui. Italo ha deciso di introdurre anche le fermate di Paola e Lamezia Terme lungo la linea intermodale che arriva fino in Sicilia. I viaggiatori calabresi, in questo modo, potranno prendere il treno Italo da queste due città, arrivare a Villa San Giovanni e qui salire su Itabus per raggiungere le località di Giardini Naxos-Taormina, Catania, Enna, Caltanissetta e Agrigento nonché Milazzo, Cefalù e Palermo. I nuovi servizi per la Calabria testimoniano la strategicità della regione per Italo, come dichiara Fabrizio Bona, Direttore Commerciale della compagnia: “La Calabria rappresenta uno dei territori maggiormente serviti dai nostri treni. I viaggiatori rispondono sempre nel migliore dei modi alle nostre offerte. C’è anche una grande richiesta turistica, sia interna che estera, per questo motivo abbiamo deciso di introdurre il nuovo servizio intermodale con Itabus, di aggiungere le fermate di Paola e Lamezia verso la Sicilia, oltre che aver da poco potenziato fino a 8 treni al giorno la nostra offerta in regione per l’estate”. La Calabria é dunque centrale nel network di Italo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *