21 Aprile 2024

«Informazione Giuridico e Culturale» a cura di Pietro Cusati detto Pierino, giornalista, Consigliere – Segretario dell’Associazione Giornalisti del Vallo di Diano (SA)

In questi ultimi mesi si sono verificati all’interno delle abitazioni  furti e tentativi di furti nell’intero  territorio del Vallo di Diano è  urgente la riapertura del Tribunale e della Procura della Repubblica di Sala Consilina (SA).Il Vallo di Diano, in provincia di Salerno, Campania, è l’unico territorio in Italia ad avere dal 2013 la sede del Tribunale e della Procura della Repubblica in un’altra regione,la Basilicata .Una scelta scellerata, la riforma della geografia giudiziaria che ha accorpato gli uffici giudiziari di Sala Consilina(SA) a quelli di Lagonegro (Potenza), lasciando terreno fertile alla criminalità dalla mancanza di un presidio giudiziario che assicuri alla giustizia tutti coloro che commettono illeciti sul territorio?

Ripristinare il Tribunale Sala Consilina (SA).Un presidio importante per la legalità in un’area che fa da cerniera tra la Campania, la Basilicata e la Puglia e i cui costi di gestione non sono elevati. I comuni che prima facevano capo al Tribunale di Sala Consilina ora fanno riferimento a Lagonegro, in provincia di Potenza.

E’ indispensabile che il Tribunale di Sala Consilina riprenda da subito le sue funzioni, non bisogna dimenticare i disagi per gli utenti , per i dipendenti e gli avvocati del Vallo di Diano e del Golfo di Policastro per la carenza di mezzi pubblici perché quotidianamente si devono recare al Tribunale di Lagonegro ,fuori provincia e fuori regione, che dista a chilometri di distanza. La giustizia è una delle priorità che ha chiesto l’Europa all’Italia.  La pandemia ha inciso e continua ad incidere  anche sul settore della Sanità nel Vallo di Diano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *