19 Aprile 2024

Di Francesco Sampogna

La vicenda scaturisce dalle indagini svolte dal Nucleo di Polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza del capoluogo calabrese. Eseguito il sequestro conservativo, fino a concorrenza della somma di oltre 20 milioni di euro nei confronti della casa di cura Villa Sant’Anna Spa di Catanzaro e del relativo amministratore pro tempore, Rosanna Frontera. La Guardia di Finanza e gli ufficiali giudiziari di Catanzaro hanno esecuzione al provvedimento emesso dal presidente della Corte dei Conti per la Calabria. L’attività coordinata dal procuratore regionale Romeo Ermenegildo Palma e dal vice procuratore Generale Giovanni Di Pietro.

Le indagini svolte dal Nucleo di Polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Catanzaro che hanno consentito di scoprire doppi pagamenti che l’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro aveva effettuato nei confronti della casa di cura Villa Sant’Anna spa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *