22 Giugno 2024

Rubrica: Meridione: terra di eroi o sognatori …a cura di Francesco Sampogna

Tre giovani lucani decidono di tornare in Basilicata per fare impresa e per scommettere nella propria terra. I tre giovani danno vita a “Ginestro”, il gin tutto lucano alla ginestra.

L’essenza della ginestra che troviamo in un drink. Un drink che sprigiona l’essenza di questa pianta caratterizzata dai numerosi e profumatissimi fiori gialli.

Vittoria Cappiello, Gugliemo Spera e Cristiano Tullipani hanno ideato e prodotto questo gin a cui hanno dato il nome “Ginestro” è il nome del gin. Un prodotto innovativo e molto identitario come il gin, infatti è legato alla presenza di ginestre in tutto il paesaggio lucano. Le ginestre, utilizzate fin dall’antichità nelle comunità arbresche, San Costantino e San Paolo albanese, per tessere coperte e arazzi in quanto fibra molto resistente e duratura.

Ginestro, all’olfatto, non solo note di ginestra, ma si tratta di un distillato di erbe raccolte nei campi della terra di lucania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *