22 Giugno 2024

di Francesco Sampogna

L’INFINITO FASCINO DEL BAROCCO” – Grande Mostra di Pittura e Scultura allestita e voluta dalla FONDAZIONE “GRANDE LUCANIA” Onlus presieduta dal Sen. Castiello

Il Barocco esposto nella magnifica location della Villa Cav. Cesarino, ex “Buon Pastore” di Sapri una mostra fortemente voluta dalla Fondazione “Grande Lucania” Onlus presieduta dal senatore Francesco Castiello, in collaborazione con Banca 2021 – Credito Cooperativo, il Ministero della Cultura, finanziatore dell’evento, e il Comune di Sapri nella persona del Sindaco Antonio Gentile. La logistica e l’organizzazione della mostra è stata magistralmente curata dal membro del CdA della Fondazione Grande Lucania, Franco Di Donato.

Inaugurata lo scorso 2 dicembre a Sapri, la grande mostra di pittura e scultura sta attirando un folto pubblico di visitatori, nutrito l’interesse in questa prima fase della mostra da parte degli studenti provenienti da tutto il comprensorio del Golfo di Policastro, che rimangono incantati davanti alle opere esposte. Si tratta di un percorso artistico che attraverso ben 70 capolavori – 60 dipinti e 10 statue – per spiegare al visitatore l’evoluzione dell’arte barocca – dalla sua nascita. Esposizione di opere provenienti da collezioni private artisti quali Paolo de Matteis, pittore originario di Piano Vetrale di Orria (SA), allievo di Luca Giordano. Opere dello stesso Giordano, di G. F. Barbieri detto il Guercino e numerosi altri artisti e scultori.

Presente in mostra è anche la splendida statua patinata in argento raffigurante il martirio di San Sebastiano trafitto dalle frecce.

La Fondazione “Grande Lucania”, essendo stata trafugata nel 1984 e mai più ritrovata, è riuscita ad eseguire, utilizzando l’originale modello in argilla, la scultura scolpita da Paolo De Matteis che eccelse, anche, in tale ambito rappresentando, in particolare, Madonne e Bambin Gesù di bellezza comparabile ai modelli raffaelleschi.

Il percorso espositivo si conclude con la sezione dedicata alle opere che testimoniano il passaggio dallo stile barocco allo stile rococò, contraddistinto da colori tenui, spesso chiari e pastello, da linee sinuose, delicate, leggere, ma altrettanto affascinanti.

Negli ultimi anni, il Cilento, grazie all’opera infaticabile di alcuni appassionati collezionisti e di alcuni Enti, quali la Banca del Cilento, di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania – Credito Cooperativo – dal 1° gennaio 2021 “Banca 2021”-, è diventato un contenitore importante di opere autentiche di De Matteis al punto che: “oggi siamo in grado di allestire nel Cilento una grande mostra di opere d’arte di pittura e scultura molte delle quali del grande pittore cilentano interprete della transizione dal Barocco al Rococò. Un progetto che nasce dalla voglia e dalla necessità di intraprendere un percorso di valorizzazione e promozione culturale del territorio di appartenenza utilizzando quale mezzo di comunicazione l’arte e la cultura in generale” queste le parole del presidente senatore Castiello, il quale prosegue affermando che la mostra allestita a Sapri rientra nel calendario delle manifestazioni celebrative del Barocco in Italia.

La mostra rimarrà aperta fino all’8 gennaio 2023 presso i locali dell’ex Buon Pastore a Sapri, L’ingresso è gratuito, la mostra rimarrà aperta dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.30. I visitatori possono nello stesso tempo visitare negli altri locali della Villa Cesarino la mostra presepale allestita, che espone presepi provenienti da varie aree del comprensorio del Golfo e non solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *