22 Giugno 2024

di Francesco Sampogna

l primo cittadino di Rende, Marcello Manna, promette battaglia e parla di «teorema politico» della Procura che lo accusa.

«Chi doveva notificare gli atti si è fatto i selfie davanti al Comune. A che punto siamo arrivati?» ha detto Marcello Manna, ed esclude le sue dimissione e si difende e promette battaglia politica e legale.

Due capi d’imputazione contestati al Sindaco, – Sono due i capi d’imputazione che riguardano il sindaco Manna: turbativa d’asta e corruzione. (fonti web) – che è stato raggiunto dalla misura cautelare di divieto di dimora nell’operazione scattata ieri mattina, 11 novembre 2022, nel quale è indagato anche il vicepresidente del Consiglio regionale Franco Iacucci. L’ex presidente della Provincia di Cosenza è accusato di corruzione e rientra tra i 72 indagati, mentre il primo cittadino compare nella lista delle 24 persone raggiunte da misura cautelare e per lui è scattato il divieto di dimora.

Manna ha dichiarato che martedì si sottoporrà a un interrogatorio con il gip di Cosenza Piero Santese, se non dovesse ricevere quanto spera, la revoca del divieto di dimora, si rivolgerà al Riesame di Catanzaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *