17 Giugno 2024

Ambiente, il Comune di Vibo e il Parco marino premiano gli studenti dell’Itg-Iti

0

www.ilvibonese.it/ambiente

L’istituto superiore si è aggiudicato il primo premio del concorso vincendo una “Ricicletta”, bici realizzata grazie al riciclo di oltre 800 lattine di alluminio

Un progetto iniziato la scorsa primavera ed ora giunto a conclusione. Ma un’idea che proseguirà e crescerà, perché a crescere è la consapevolezza dei cittadini sull’importanza di una corretta raccolta differenziata. Il progetto dal titolo “La scuola al centro… nei Parchi marini Calabria Ogni lattina vale” ha visto il suo epilogo all’Istituto tecnico per Geometri-Industriale di Vibo Valentia, che si è aggiudicato il primo premio del concorso vincendo una “Ricicletta”, bici realizzata grazie al riciclo di oltre 800 lattine di alluminio. L’iniziativa rientra nel novero dei progetti ideati e promossi dall’Ente Parchi marini regionale della Calabria in collaborazione con il Cial (Consorzio nazionale imballaggi alluminio), grazie al quale è stata avviata una campagna di sensibilizzazione ambientale che ha interessato anche la Consulta studentesca e quindi le scuole superiori vibonesi, coinvolte in questa sorta di “gara” a chi ricicla di più.

Il primo premio, come detto, se l’è aggiudicato l’istituto guidato dalla dirigente Maria Gramendola, che è riuscito a conferire ben 52 chilogrammi di lattine di alluminio presso il Centro comunale di raccolta. La riuscita dell’iniziativa grazie anche all’impegno del Comune di Vibo Valentia, che attraverso l’assessore all’Ambiente Vincenzo Bruni ha messo a disposizione le risorse ed i mezzi necessari e partecipando all’organizzazione di una serie di iniziative collaterali anche durante la scorsa estate. Alla cerimonia di premiazione, alla presenza degli studenti e del personale scolastico, ha preso parte anche il sindaco Maria Limardo, unitamente al commissario del Parco marino Ilario Treccosti ed a Pietro Pileci dell’area tecnico-scientifica del Parco. «Oggi scriviamo una bellissima pagina di sana partecipazione civile al benessere del nostro ecosistema. Il lavoro che stiamo compiendo – ha affermato il primo cittadino – mira proprio a far accrescere la consapevolezza sull’importanza di una corretta raccolta differenziata e sulla salvaguardia dell’ambiente; concetti che trovano la loro “casa” ideale proprio tra i giovani, a cominciare dai ragazzi delle scuole, che ringrazio per la splendida accoglienza e partecipazione».

Il commissario dell’Ente Parchi marini Treccosti ha espresso soddisfazione nel vedere una risposta concreta ed entusiastica da parte dei giovani. «Crediamo fortemente nella spinta al cambiamento in positivo che proviene dai giovani e dalle scuole, che abbiamo voluto coinvolgere proprio perché consapevoli non solo del loro apporto ma dell’importanza di accrescere una coscienza ambientalista in coloro che diventeranno la società del futuro. Il nostro obiettivo – ha aggiunto il commissario – è far conoscere il Parco marino regionale attraverso azioni concrete tese al rafforzamento dell’identità territoriale, stimolando l’attitudine, in particolare dei giovani, verso processi di educazione ambientale come quella che si conclude oggi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *