13 Aprile 2024

di Francesco Sampogna

Capaccio Paestum, punta ad ottenere le risorse per valorizzare il suo Patrimonio Unesco.

«Le politiche europee e nazionali non aiutano a valorizzare l’attrattività dei patrimoni Unesco. Nel caso specifico di Capaccio Paestum, che è un comune di 20mila abitanti, non è possibile intercettare né le risorse del Pnr Campania, che sono dedicate ai comuni al di sotto dei 5mila abitanti, né quelle per le città medie, che superano i 50mila abitanti», fanno notare da palazzo di città.

«Sarebbe indispensabile oggi attivare specifici finanziamenti dedicati ai comuni sedi di beni patrimonio Unesco in modo da consentirgli di investire e lavorare attivamente su una riqualificazione complessiva di servizi e strutture, così da apparire ai visitatoti attratti dalle loro bellezze», sottolinea l’amministrazione comunale. Di qui la volontà dell’Ente di iniziare un dialogo con le istituzioni preposte per individuare finanziamenti dedicati ai comuni sedi di beni Patrimonio Unesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *