20 Aprile 2024

L’Angolo Letterario: a cura dott. Carlo Contaldi

Medico, farmacologo, “prestato” alle scienze umane dalla neurofarmacologia. Esperto in Agopuntura, omeopatia, adolescentologia.

Da sempre, improntato ed edotto alla conoscenza delle scienze del visibile (biologia, fisica, chimica).

Avverte con il passar del tempo l’esigenza di una attenta verifica e di una revisione del sapere fino ad allora acquisito; una lucida introspezione su aspetti bio-psico-sociali vissuti sia come uomo della strada sia come medico.

Coniugare i pochi saperi del razionalmente conosciuto e il dolor di vita, con l’invisibile, con l’intoccabile sia dentro sia al di fuori della mente senziente, in un unicum con la poesia come mezzo per sondare “gli imperscrutabili fondali” dell’uomo.

Sostiene che un libro di poesie non è un romanzo, o un libro d’avventura da leggere tutto d’un fiato; un libro di poesie è un libro che va gustato, assaporato, letto con pazienza in modo da far affiorare alla nostra coscienza “nobili aspetti disseminati nel nascosto” nell’attesa, poi, che il meglio di noi salga su dai meandri del nostro nascosto.

Ha partecipato a vari concorsi di poesia locali e nazionali ottenendo riconoscimenti e menzioni varie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *