21 Aprile 2024

Comune installa una singolare cartellonistica a tutela delle colonie feline, i segnali pongono l’attenzione sulla numerosa presenza di gatti e sulle colonie feline protette dal comune.

L’iniziativa è dell’assessorato alla tutela degli animali e le prime foto hanno subito fatto il giro del web. Come fa sapere Repubblica, immediato l’apprezzamento dell’associazione di volontariato animalista “I Migliori Amici” che, “con grande gioia”, hanno accolto “l’installazione dei cartelli informativi a tutela dei nostri adorati amici gatti. Del resto è fondamentale a nostro avviso – fa sapere l’associazione – che finalmente ci sia stato un riconoscimento ufficiale delle colonie feline presenti sul territorio isolano che sono tutelate e riconosciute. Crediamo altresì che sia anche un atto dovuto verso questi poveri animali che subiscono incidenti mortali o in cui restano gravemente feriti”.

L’isola di Capri con i felini è del resto un rapporto millenario ed anche privilegiato: sembra che addirittura un leopardo, antenato dei gatti, abitasse l’isola. Il resto è storia, a partire dal nobile gatto nero Hiddigeigei – che appartenne al poeta tedesco Victor von Scheffel – ai felini ritratti nei dipinti e nelle cartoline, fino a Mirò, che oggi – raccolta l’eredità di Matisse – è la mascotte dell’hotel Gatto Bianco.

Proprio nei mesi scorsi anche il Comune di Capri verso i gatti isolani, aveva deciso di farsi carico delle dieci colonie feline censite sull’isola, acquistando alimenti e medicinali e provvedendo alla loro sterilizzazione, attraverso il Centro Veterinario Anacaprese, per prevenire il fenomeno del randagismo. “Lo facciamo per dar loro dignità e piena cittadinanza, scongiurando problemi d’ogni tipo e aiutando i nostri concittadini e i nostri turisti, tradizionalmente amanti degli animali“, aveva spiegato il sindaco di Capri, Marino Lembo, avviando la distribuzione di appositi kit per il soccorso e la cura degli animali d’affezione liberi, cani compresi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *