21 Giugno 2024

Rubrica “Il Taccuino di Boudelaire” di Giovanni Farzati

L’editoriale di noantri di Luciano B.
Incidente casello Rosignano, l’auto come un missile, tre morti e sei feriti…
…Confermato malore con accelerazione improvvisa in prossimità casello…ormai sono tantissimi gli incidenti causati da malori che avvengono in qualsiasi momento quindi anche alla guida…

Boom auto elettriche, già esauriti incentiv…i
…E’ come per i superbonus edilizi! L’economia italiana non riesce più a farcela, perché i salari sono troppo bassi, le famiglie non investono per manutenere le case e neppure per sostituire auto sorpassate con altre nuove. Prima ancora di questo, però, le famiglie italiane non riescono più a curarsi, non riescono a fare gli acquisti alimentari e, molto presto, non riusciranno nemmeno più ad ottenere una pensione decente che gli fornisca risorse per vivere. L’Italia, quella dei lavoratori salariati, non riesce più a stare al passo con una economia che è pensata e costruita per Paesi che rubano la propria ricchezza ai Paesi più poveri del pianeta. Queste sono le anomalie: i diritti dei lavoratori sono traditi e calpestati. Queste e non le stronzate social-statistico-economiche….
Sono nato senza chiederlo. E morirò senza volerlo. Almeno lasciatemi vivere come voglio.
cit  rl

Quando una persona pecca i suoi peccati si trasformano in diavoli, demoni, folletti. Dopo la morte vanno a cercare il cadavere e lo trascinano per foreste e deserti…
cit da Isaac B. Singer Shosha Club degli editori

Agropoli; queste storie si raccontano ancora
Pronti, avvio  con lo sparo di un petardo, una trentina di podisti con la valigia;  vestiti come pagliacci del circo, iniziano la competizione da Agropoli Alto; al primo chilometro; già un macello!
Alla partenza;  i corridori con valigia sembravano cavalli impazziti; ma in qualche chilometro; la selezione era  già avvenuta; la maggior parte dei podisti  erano in affanno: cianotici in volto; con le valigie abbandonate al lato della strada.
23 Giugno 1947; la partenza a mezzogiorno in punto; gran caldo e qualcuno aveva  fame; c’era si tutto, la stramberia umana era ben presentata; uno aveva delle lunghe orecchie di carta pesta; chi indossava la maschera di Pulcinella; chi un naso enorme in stile  Pinocchio; chi con  coda asinina in bella mostra chi con scarpe colorate;  podisti con valigia; ma  non solo, anche vestiti  in modo strano;  annotava l’occhio vigile di un cronista su di  un giornale dell’epoca.
C’era voglia di divertirsi, dimenticare gli orrori e la miseria; della guerra, 77 anni fa, 1947;; un comitato ad Agropoli; ideò una gara podistica con le valigie, cioè bisognava correre portandosi appresso una pesante valigia di cartone, per farla pesare si più; ognuno l’ appesantiva con un secchio di terra.
All’arrivo; fu volata, vince il Trofeo podisti con la valigia di Agropoli giugno 1947;  Salvatore Angelo, a pochi secondi; davvero pochi; Franco Spinelli;  terzo;  Eugenio Benevento.
Il percorso;  dalla stazione ferroviaria; al Moio, al centro; ad Agropoli alta; la corsa richiedeva una grande preparazione, poi ci fu una cornice di  risate, battute, prese in giro; fischi; lazzi; pernacchie;  il pubblico si divertiva da matti;  alla fine gran festa fu con salsiccia e vino.

Glocal
Si è svolto San Pietro al Tanagro; 37º Torneo Internazionale Judo – Città Vallo di Diano.
Gli atleti della Gonosen che hanno partecipato al confronto sono i seguenti: Francesco Napoliello classe Juniores categoria 81 ( 5º classificato); Simeone Marco Pio classe ES/B categoria 81 ( 1º classificato); Kaur Pavneet classe ES/B categoria 63 ( 2º classificata); Kaur Japji classe ES/A categoria 47 (3º classificata) e Felice Di Fiore classe ES/A categoria 50 (5º classificato).
A tutti loro vanno i miei ringraziamenti ed in particolare all’atleta Marco Pio che è riuscito a piazzarsi al 1º posto.

L’asino di Ratalanga
A leggere l’articolo; qualcosa va rettificato;  l’intelligenza artificiale ha  consigliato  di mangiare sassi, oppure di addensare il succo di pomodoro con la colla, questa è follia, con tutto il rispetto per la strombazzata intelligenza artificiale, come ci informa Google news.
Ammettiamo che; se alla nostra amica intelligenza artificiale;  gli venga chiesto un parere su cosa fare con i  troppi cani- più degli abitanti in tanti comuni del Cilento, non si produca; la nostra amica intelligenza…in una risposta stupida; tipo,  se i  i cani sono più degli abitanti, meglio lasciare amministrare i comuni dai cani…

Appunti di viaggio
Correre con le scarpe da trail running lungo le scogliere di Bonifacio in Corsica?
Un sogno che si realizzerà il 27 ottobre prossimo con il Trail des Falaises, gara spettacolare da correre a cannone, in un ambiente naturale pazzesco, davanti alla Bocche di Bonifacio. 15 chilometri e 550 metri D+ con il mare della Corsica accanto e i profumi inebrianti della macchia mediterranea autunnale a riempire i polmoni.
#trail #trailrunning #bonifacio #bonifaciotourisme #traildesfalaise #visitcorsica #corsica #corsicaferries #corse #corsedusud #running

Musica è di Pietrobono
TORNERO’ I SANTO CALIFORNIA
Semplicemente poesia, il primo bacio, la prima carezza, il primo e forse unico amore della vita poi…tutto passa, eterna canzone, Tornerò, dei Santo California; rivedo ancora il treno allontanarsi e tu, quanti treni che si sono allontanati e quanti amori in lacrime.

3-2-1…e sei in onda
Lo strillone
Matrimonio si, ma d’amicizia. Il nuovo trend tra i giovani, rinunciano ad amore e sesso (con lo sposo) per più  libertà e meno tasse
da leggo.it secondo un rapporto del South China Morning Post   i giovani giapponesi s scelgono sempre di più matrimoni di amicizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *