29 Febbraio 2024

LA BASILICATA “deve” avere la sua Alta Velocità

0

Riceviamo e Pubblichiamo

SVIMAR l’Associazione per lo Sviluppo del Mezzogiorno e delle Aree Interne, a margine della riunione del Direttivo, Lunedì 20 Novembre presso la sede del Palazzo della Provincia di Potenza, ha deliberato, tra le varie attività che si attueranno nei prossimi mesi, una iniziativa di cui si fa promotore che si terrà il prossimo 5 Dicembre alle ore 15,00 nell’Aula Consiliare del Palazzo della Provincia di Potenza in Piazza Mario Pagano.Per la Basilicata, quali collegamenti ?

L’argomento resta complesso e scottante, considerato l’elevato investimento che il Governo Italiano ha assegnato ad RFI per la realizzazione dell’opera.L’opportunità del collegamento all’Alta Velocità Nazionale potrebbe rivelarsi un tonfo per la Basilicata, pertanto nell’interesse del territorio Lucano, la SVIMAR promuove una campagna per sensibilizzare gli amministratori Regionali e Provinciali interessati al passaggio dell’Alta Velocità ferroviaria tra Basilicata e Campania. L’iniziativa è derivante dall’ufficializzazione di RFI dell’incontro che verrà ospitato nella Certosa di Padula, il 1 Dicembre alle ore 17,30, con la riapertura del “Dibattito Pubblico” indetto dal Coordinatore, Prof. Zucchetti, ( incontro aperto al pubblico) in cui verrà presentato ad Amministratori ed Associazioni del territorio il progetto dell’Alta Velocità per il tratto Romagnano-Praia a Mare; mentre in mattinata alle ore 10,30 ci sarà un incontro tra Sindaci, tecnici di RFI, Aziende e Associazioni dove SVIMAR sarà presente. La decisione dell’incontro pubblico a Padula dato dalla consolidata ipotesi di una possibile stazione tra Buonabitacolo e Padula, nel lotto dell’Alta Velocità ferroviaria. Pertanto SVIMAR ha indetto una “Discussione sul Progetto di fattibilità Tecnico Economica” convocando tutti i Sindaci della Basilicata del territorio che saranno attraversati ed interessati dall’ AV, tra cui il Sindaco del capoluogo Lucano, Potenza, insieme al Governatore Regionale, i Presidenti della Provincia di Potenza e Matera, tutti i Sindaci Lucani e delle aree interessate della Campania e della Puglia, dal Sindaco di Taranto alle autorità portuali del Porto di Taranto, ai Sindaci di Auletta (Sa) Tito (PZ) Buonabitacolo, Polla, Atena (SA) e molti altri, con la partecipazione dell’Assessore ai Trasporti e Infrastrutture Regione Basilicata e dei Sindacati Cigl Cisl e Uil, un incontro che avrà come oggetto l’Alta Velocità in Basilicata ma soprattutto fare il punto sul progetto, Ferrovia Alta Velocità Salerno Reggio Calabria – Bretella Potenza-Tito-Auletta e per il collegamento della Basilicata alle sue due Coste.Per dovere di cronaca ricordiamo che il progetto di RFI prevede la realizzazione di una nuova linea ferrovia con caratteristiche di Alta Velocità, sulla direttrice ferroviaria Salerno-Reggio Calabria che costituisce un itinerario strategico per passeggeri e merci in connessione tra il nord e il sud del Paese.

Gli interventi dovrebbero garantire una maggiore accessibilità al sistema ferroviario e la possibilità di sviluppare traffici lungo l’asse nord-sud della penisola, a beneficio anche dei collegamenti da e per la Sicilia. L’ itinerario da Salerno a Reggio Calabria è stato suddiviso in lotti funzionali, lo studio effettuato ha individuato alcuni scenari temporali intermedi, definendo tra i vari lotti quelli prioritari che consentono i maggiori benefici sull’itinerarioCarmen De Rosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *