27 Febbraio 2024

Antitrust: l’Automobile Club d’Italia avrebbe ostacolato enti di promozione sportiva?

0

di Pietro Cusati detto Pierino

L’Automobile Club d’Italia-ACI è un ente pubblico associativo, nato nel 1905 come federazione di alcuni Automobile Club locali aventi lo scopo di associare gli automobilisti e di organizzare soprattutto manifestazioni sportive, cui nel tempo è stata riconosciuta la natura di ente pubblico e sono stati attribuiti o delegati compiti dallo Stato.

L’ACI svolge importanti funzioni con riguardo all’automobilismo sportivo, in quanto è uno dei primi fondatori della FIA-Fédération Internationale de l’Automobile ,che lo riconosce come l’unica autorità nazionale in Italia per lo sport automobilistico, oltre ad essere federato al Comitato Olimpico Nazionale Italiano  , CONI, che a sua volta lo riconosce come la Federazione italiana di riferimento per lo sport automobilistico. L’Antitrust ha avviato un procedimento istruttorio nei confronti di Automobile Club d’Italia-Aci, Aci Sport S.p.A. e Club Aci Storico ,per accertare un presunto abuso di posizione dominante nel mercato dell’organizzazione di manifestazioni automobilistiche di natura non agonistica.L’Automobile Club d’Italia è operatore in posizione dominante nell’ambito dell’organizzazione di eventi sportivi automobilistici a carattere agonistico a livello nazionale, grazie ai poteri esclusivi di regolamentazione e di coordinamento attribuiti dal Coni. Secondo l’Antitrust, l’Aci – anche tramite Aci Sport S.p.A. e Club Aci Storico – adotterebbe comportamenti per ostacolare o per impedire agli enti di promozione sportiva, alle associazioni sportive dilettantistiche e ai club automobilistici l’organizzazione di eventi e di manifestazioni non agonistiche allo scopo di espandere la propria posizione in tale mercato e accrescere il numero dei propri affiliati/tesserati. Secondo l’Antitrust la strategia di Aci consisterebbe nell’inviare segnalazioni agli enti preposti ai controlli,Prefetture, Questure e/o Autorità comunali, a ridosso dell’avvio delle manifestazioni ludico-amatoriali , per comunicare che questi eventi non sarebbero stati sottoposti al preventivo parere dell’Aci , non previsto dalla normativa di riferimento , e che si sarebbero svolti in difformità con le norme tecnico-sportive. Tale indebito utilizzo dei propri poteri di regolazione e di coordinamento avrebbe riguardato numerose manifestazioni motoristiche di carattere amatoriale organizzate in diverse regioni italiane, almeno a partire dal 2016, alterando così le dinamiche di mercato.. I tesserati per le attività di agonismo sportivo automobilistico vengono chiamati a prendere parte all’ACI, che sovrintende alle competizioni sportive tramite la società controllata ACI Sport S.p.A., attraverso il conseguimento di specifiche licenze4 rilasciate secondo le disposizioni di un apposito Regolamento Sportivo Nazionale adottato. L’ACI svolge un’importante funzione di servizio pubblico, attraverso una presenza capillare sul territorio, finalizzata a offrire servizi ai cittadini nella veste di automobilisti e contribuenti. L’ACI controlla un gruppo di aziende che spazia dal mondo assicurativo (SARA) a quello del turismo (Ventura), dal soccorso stradale (ACI Global) ai servizi di ITC (ACI Informatica) e dall’ingegneria del traffico (ACI Consult), all’infomobilità (Radio Traffic).  ACI Sport S.p.A.  è la società in house dell’Automobile Club d’Italia che promuove l’attività sportiva automobilistica nazionale con particolare riguardo alla logistica, alla comunicazione e all’immagine. La società svolge principalmente attività di promozione, comunicazione e valorizzazione di gare e campionati che ACI organizza come Federazione Italiana dello Sport Automobilistico. Il Club ACI Storico  è un’associazione senza fini di lucro costituita nel 2013 allo scopo di promuovere e valorizzare il patrimonio e la cultura motoristica italiana, nonché di tutelare gli interessi degli appassionati e dei collezionisti di veicoli di rilevanza storico collezionistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *