20 Febbraio 2024

Rubrica “Il Taccuino di Baudelaire” di Giovanni Farzati

La città lagunare è la città del golfo.
Sarà la regista francese Cèline Sciamma ad aprire la XIII edizione di “Venezia a Napoli.

Il cinema esteso” (23 al 29 ottobre 2023) al Cinema Astra, protagonista della serata inaugurale del festival nato nel 2011 da un’idea di Antonella Di Nocera, unica rassegna indipendente in collaborazione diretta con La Biennale.
    La regista di opere celebrate come ‘Ritratto della giovane in fiamme’ presenterà ‘This how a child becomes a poet’ , il corto dedicato alla poetessa Patrizia Cavalli che ha avuto una acclamata prima mondiale come evento speciale delle Giornate degli autori.(Ansa)

Una Guzzi
con il suo sidecar che corre nella notte, una canzone spagnola d’amore e nostalgia, un morto senza nome. Un caso nerissimo per la giovane cronista Lope Rocchi.
Tra la Barcellona insanguinata del 1938 e l’Italia degli anni Settanta in cui le ombre neofasciste tornano a serpeggiare, Guccini e Macchiavelli ci regalano un romanzo sui grandi ideali, la storia che ritorna su se stessa e sull’amore che resiste.
(GiuntiEditore)

La Borsa Mediterranea, 25 anni  dal 2 al 5 novembre 2023
del Turismo Archeologico celebra quest’anno il 25° anniversario. Non mancare!
…Registrati online per partecipare da visitatore alle 16 sezioni della #BMTA2023: http://bit.ly/BMTA2023-tickets…
Ingresso gratuito alla Borsa e al Parco Archeologico di Paestum e Velia: https://www.borsaturismoarcheologico.it/ingresso_alla_borsa/
Sconto del 30% con le Frecce di Trenitalia: https://www.borsaturismoarcheologico.it/info-utili/offerta-frecce/

𝗕𝗼𝗿𝘀𝗮 𝗠𝗲𝗱𝗶𝘁𝗲𝗿𝗿𝗮𝗻𝗲𝗮 𝗱𝗲𝗹 𝗧𝘂𝗿𝗶𝘀𝗺𝗼 𝗔𝗿𝗰𝗵𝗲𝗼𝗹𝗼𝗴𝗶𝗰𝗼
Dal 2 al 5 novembre 2023
Paestum (SA) – Next ex Tabacchificio, Parco e Museo Archeologico, Basilica
☎089 253170
📧info@bmta.it
➡www.bmta.it

Letture
Cerca il tuo limite
e quando l’hai trovato, vai oltre, dove il limite  è imposto dal dolore, non dallo sforzo’,
Ayrton parlava del suo allenamento con le stesse parole del suo preparatore atletico Nuno Cobra. Arrivato in Formula 1 aveva capito in fretta come all’interno dell’abitacolo, più che massa muscolare, erano necessari resistenza cardiovascolare e respiratoria, capacità aerobica e  bassa soglia di disidratazione: era per questo che le sue scarpe da tennis non duravano mai più di tre mesi. E quando acquistò  la proprietà di Angra dos Reis, non lo fece per un atto snobistico o solamente per avere un posto dove essere completamente isolato, ma perché visitando il posto per la prima volta aveva iniziato a correre, rendendosi subito conto di come la consistenza della sabbia e il clima fossero ideali per l’allenamento aerobico. Così ne fece il suo centro fitness preferito, dove fare jogging e nuotare se si sentiva disidratato. Pensateci: correre sulla sabbia bagnata per due ore filate, riposarsi per un po’ e poi uscire per un’altra sessione sotto il sole di mezzogiorno. Per Ayrton era normale routine e se non poteva raggiungere l’isola, correva su una banchina o in luoghi dove il pavimento era molto caldo. Ma ogni volta che aveva la possibilità di correre in riva al mare lo faceva, non tanto perché gli piacesse in modo particolare, ma quanto perché sapeva che fare jogging con l’acqua intorno ai polpacci distribuiva su di essi il peso nella maniera ottimale.
Nuno Cobra


Corri più veloce che puoi; che la fatica ti sia amica; chilometri su chilometri, tutti sostenuti da una grandissima passione per l’atletica leggera; questo è il gruppo sportivo Asd Napoli Runner.
Atletica Slow life
L’ASD Napoli alla Baia Domitia Run

La  squadra Orange della ASD Napoli Nord Marathon ha partecipato alla 2ª edizione della Baia Domitia Run.
14 atleti – csarebbero stati 17 se avessero gareggiato Petrungaro, Guadagni e Scarpati che hanno dato forfait all’ultimo momento – hanno ottenuto ottimi risultati a livello individuale.
Asd Napoli Runner
Elena Adaldo 1ª categoria SF60;
Giovanni Esposito 1º categoria SM70;
Al’Bina Ravlik 1ª categoria PF;
Michele D’Orso 2º categoria SM75;
Ferruccio Poles 36º assoluto e 3º categoria SM50;
Giulio Lupoli 3º categoria SM60;
Raffaele Iannitti 4º categoria SM55;
Vito Iavarone 4º categoria SM65;
Gennaro Contiello 5º categoria SM70;
Angela Giannoccoli 9ª categoria SF45;
Antonio Izzo 9º categoria SM60;
Giorgio Teodonno 43º assoluto;
Francesco Effuso 11º categoria SM65;
Giampaolo Cortese 33º categoria SM50.
Bravi tutti. Avremmo potuto fare di più se ci fossero stati più atleti?
Certamente si, atteso il potenziale atletico qualitativo a disposizione. Appuntamento alle prossime gare per vederlo all’opera.
Nel frattempo il plauso va ai 14 eroi in canotta arancione che hanno onorato il prestigioso nome della Asd Napoli Nord Marathon, il cui fondatore Antonio Esposito oggi in veste di direttore tecnico ha tracciato il percorso mettendo il suo know how a servizio della gara ricevendo complimenti da tutti per il successo della manifestazione podistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *