25 Febbraio 2024

Monte San Giacomo: Attestato di merito a Luigi Morello durante la 5° ed. del Premio “Sicurezza e Legalità”

0

ATTESTATO DI MERITO ALLA MEMORIA PER L’INDIMENTICATO LUIGI MORELLO DALL’ASSOCIAZIONE ITALIANA FAMILIARI E VITTIME DELLA STRADA DOMENICA 23 LUGLIO A MONTE SAN GIACOMO

La giornalista RAI Patrizia Angelini, il Pilota Rally Gianluca D’Alto, l’Assistente Capo della Polizia Municipale di Teggiano Salvatore della Luna Maggio, ma anche l’indimenticato Vigile del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina Luigi Morello: sono alcuni dei destinatari degli “Attestati di Merito” che saranno attribuiti domenica 23 luglio a Monte San Giacomo, nel corso della 5^ edizione del Premio “Sicurezza e Legalità” organizzato dall’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Aps Onlus. Il Premio sarà parte integrante dell’evento “Tutti insieme per la vita”, in programma a Palazzo Marone a partire dalle ore 19:00, e dedicato al ricordo delle vittime della strada e alla sensibilizzazione sui temi della sicurezza stradale. L’evento promette emozioni forti, in un momento nel quale questi temi sono purtroppo tornati di strettissima attualità anche nel Vallo di Diano.

Mai come in questi giorni -sottolinea il sindaco di Monte San Giacomo Angela D’Alto– le tragedie della strada ci stanno facendo riflettere anche nel Vallo di Diano. Di fronte alle tante vittime -spesso giovanissime- ci interroghiamo sul senso più profondo della vita. Per questo sento di ringraziare il mio concittadino Biagio Lisa, che con grandissima tenacia da anni si occupa di questa tematica e con l’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada organizza l’evento «Tutti insieme per la vita». Quando ci ha proposto di portare il Premio «Sicurezza e Legalità» a Monte San Giacomo, la nostra Amministrazione ha immediatamente accolto l’idea. È un grande onore ospitare un Premio Nazionale, ci saranno ospiti da tutt’Italia e sarà un momento per discutere di un tema così importante e delicato, onorando chi si impegna per arginare questa piaga e ricordando chi non c’è più”.

Dopo la fine delle restrizioni causate dalla pandemia, gli incidenti stradali sono tornati ad essere una piaga sempre più preoccupante, causando tantissime vittime in tutta Italia. Un vero e proprio bollettino di guerra, che genera dolore ovunque.

Quello delle vittime della strada è un tema nazionale -evidenzia Biagio Lisa, ideatore del Premio- e non ci sono aree geografiche immuni. Non fa eccezione il Vallo di Diano, dove abbiamo avuto nel corso degli anni e anche recentemente dei fatti molto tragici. La strada è uguale per tutti, ed è anche una spietata «livella»: si perde la vita per un incidente senza distinzione di età, ceto sociale, nazionalità. Lo spirito di «Tutti insieme per la vita» è proprio quello di sensibilizzare tutti ai rischi della strada, evidenziando chi si distingue nelle attività di prevenzione e soprattutto ricordando le vittime. Non dobbiamo mai dimenticare che per i familiari che hanno subito gravissime perdite queste tragedie equivalgono a una condanna all’ergastolo a vita”.

L’evento “Tutti Insieme per la Vita” e la 5^ edizione del Premio “Sicurezza e Legalità” sono organizzati dall’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Aps Onlus, con il Patrocinio del Comune del Comune di Monte San Giacomo, del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e della Regione Campania, ed in collaborazione con la Pro Loco Monte San Giacomo, il Forum dei Giovani di Monte San Giacomo, Radio ICN New York e l’Associazione “La Stanza di Giò”.

L’appuntamento è fissato per domenica 23 luglio a Monte San Giacomo, con inizio alle ore 19:00 a Palazzo Marone. Sarà anche l’occasione per visitare la mostra fotografica “Il Mio Maradona” di Sergio Siano, fotoreporter de “Il Mattino”,allestita all’interno della suggestiva location sangiacomese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *