26 Febbraio 2024

Sapri, Salerno. I dietrofront dell’amministrazione.

0

Riceviamo e Pubblichiamo

Nota stampa di EMANUELE VITA, capogruppo dell’opposizione al Consiglio comunale di Sapri

Per alcuni la difesa delle regole democratiche è “fuffa”, per noi è l’unica ispirazione per una condotta dignitosa di chi occupa ruoli istituzionali.
I punti all’ordine del giorno non sono stati ritirati né per gentile concessione né per tenderci una mano, ma perché avrebbero reso la seduta di Consiglio ILLEGITTIMA.
Non prendiamo lezioni di stile e strategia da chi confonde la comunicazione istituzionale con il gioco del silenzio. Siamo ormai abituati ai dietrofront della maggioranza, come sulla vicenda riguardante le tariffe della mensa scolastica e sulla centrale di betonaggio che avrebbe voluto realizzare a due passi dal mare. Comprendiamo che chiunque possa sbagliare e che solo chi non fa non sbaglia. Tuttavia, una seria riflessione pensiamo sia doverosa: non abbiamo nessun piacere a dover fare i cani da guardia delle procedure democratiche, ma purtroppo il clima di slealtà al quale ci hanno costretti ci impone di farlo.
Nelle ultime dichiarazioni rilasciate alla stampa, che ricordiamo dovrebbe essere al servizio dei governati e non dei governanti, il sindaco insinua in maniera del tutto offensiva che la nostra assenza dipenda da “altre necessità in vista del ponte del 2 giugno”: sarebbe troppo facile ironizzare al contrario, ma il nostro stile ci impone il silenzio.
*capogruppo opposizione consiglio comunale Sapri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *