21 Febbraio 2024

Giornata del Mare e della Cultura Marina: Premio Circoli Nautici della Campania 2° edizione

0

Riceviamo e Pubblichiamo

COMUNICATO STAMPA: Premio Circoli Nautici della Campania, il governatore Vincenzo De Luca alla seconda edizione in programma martedì 23 maggio in piazza della Libertà a Salerno a partire dalle ore 10

Il prossimo 23 maggio a Salerno, in piazza della Libertà, si svolgerà la seconda edizione del premio “Circoli Nautici della Campania-Giornata del mare e delle Cultura Marina”. Ricco il programma dell’iniziativa, alla quale parteciperanno il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca e numerosi altri rappresentanti delle istituzioni: dopo il raduno dei partecipanti a partire dalle ore 10, alle 10.30 è prevista l’introduzione musicale a cura della banda della Guardia di Finanza, che sarà accompagnata dalle majorettes dell’associazione sportiva “Le Ginestre”.

A seguire i saluti istituzionali del sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e gli interventi del presidente dell’associazione Circoli Nautici della Campania Gianluigi Ascione; del presidente della consulta permanente per la funzione sociale del Mediterraneo e delle altre acque navigabili della Regione Campania, Franco Picarone; del comandante della Capitaneria di Porto di Salerno, il capitano di vascello Attilio Maria Daconto. Dopo la consegna delle targhe alle associazioni e alle scuole che hanno partecipato alle attività promosse dall’associazione Circoli Nautici della Campania, prevista l’attribuzione del premio Circoli Nautici della Campania alla Guardia di Finanza, rappresentata dal generale di divisione Giancarlo Trotta. Concluderanno la manifestazione, il governatore Vincenzo De Luca e l’esecuzione dell’inno nazionale, affidato alla banda della Guardia di Finanza, introdotto dal direttore dell’orchestra della banda musicale della Guardia di Finanza, colonnello Leonardo Laserra Ingrosso. Presenta la giornata Maria Rosaria Sica.

L’occasione sarà propizia per continuare a celebrare la Giornata nazionale del mare, che cade ogni anno l’11 aprile, ed evidenziare le attività che ventuno realtà dell’associazione Circoli Nautici della Campania (nata grazie ad un’apposita legge, la numero 16 del 20/07/2021, approvata dal consiglio regionale su proposta di Franco Picarone) svolgono tutto l’anno, partendo dalla tradizionale promozione degli sport acquatici, quest’anno potenziata con specifiche giornate dedicate ai ragazzi, per permettere loro di venire a contatto con le diverse discipline sportive che si svolgono in mare. Inoltre, con appositi progetti di formazione nelle scuole, si è mirato a divulgare e valorizzare discipline come la vela ed il canottaggio.

Non solo ragazzi: nell’ambito di un progetto che ha visto parte attiva il Circolo Savoia a Napoli e il Circolo Irno a Salerno, l’associazione ha promosso un’attività volta a d avvicinare al canottaggio le donne, nell’ambito di un progetto legato alla lotta ai tumori al seno. L’intervento, oltre a favorire la pratica sportiva, ha inteso porre al centro dell’attenzione l’importanza della prevenzione, grazie anche alle testimonianze di pazienti-atlete che, oltre a praticare canottaggio, hanno messo a disposizione delle altre partecipanti la loro esperienza legata alla lotta del tumore al seno. Anche la tutela dell’ambiente è entrata a far parte dei temi trattati dall’associazione dei circoli nautici della Campania nel corso delle settimane dedicate alla giornata nazionale del mare: in questa ottica vanno letti i progetti promossi nelle varie sedi per il corretto smaltimento dei rifiuti e l’importanza della pulizia del mare. Sempre su questa traccia, si inserisce la sinergia con l’istituto minorile di Nisida, che ha promosso uno specifico corso per sommozzatori professionisti che ha permesso di promuovere intere giornate dedicate alla pulizia dei fondali marini nelle varie sedi dei circoli dell’associazione.

Anche quest’anno è poi proseguita l’azione portata avanti, di concerto con il consolato ucraino a Napoli, dai circoli per consentire ai bambini delle famiglie fuggite dalla guerra di poter praticare attività sportiva. Inoltre, agli atleti ucraini di interesse olimpico e mondiale, è stato permesso di poter portare avanti le attività sportive legate agli sport acquatici.

Infine, è andata avanti con successo la tradizionale attività di promozione turistica del nostro territorio attraverso l’organizzazione di gare di livello nazionale e internazionale, che hanno portato sul territorio campano atleti provenienti da ogni parte d’Italia e anche dall’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *