26 Febbraio 2024

Rubrica: «Territorio – Viaggio tra tradizioni e musica» a cura di Luisa D’Andreano

In una terra di confine, tra Cilento, Vallo di Diano e Lagonegrese, forte riecheggia il ricordo dei nonni di un giovane ragazzo, Domenico Bevilacqua, che per amor della tradizione e di ciò che ha vissuto da piccolo, all’età di 26 anni ha iniziato a suonare la zampogna, ottenuta con tanti sacrifici e tanta pazienza.

Oggi Domenico continua a suonare, dopo aver avuto lezioni dal maestro Antonio Forastiero e da tanti amici esperti. Il suo futuro continuerà tra note, canzoni e melodie d’un tempo e chissà magari col suo gruppo ‘Suono Brigante’ si diffonderà sempre più, coinvolgendo i giovani e riportando indietro nel tempo chi magari ha già cantato quei versi. Domenico ci insegna con amore che la tradizione del sud è forte e va conservata così come in lui sono conservati valori quasi estinti oggi: passione e rispetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *