20 Aprile 2024

Rubrica: “Alimentazione e Benessere” a cura della Dott.ssa Michela Caporrino

I broccoli sono verdure appartenenti alla famiglia delle Brassicaceae o Crucifere, di cui fanno parte anche cavoli, cavolfiori, rape, verze, cavoletti di Bruxelles, ravanelli e rucola. .I broccoli sono un vero bagno di salute. Sono ortaggi tipici della stagione invernale. Il broccolo viene coltivato principalmente in Italia, ma anche in altre parti del mondo, nonostante sia una pianta originaria dell’Asia Minore conosciuta sin dall’età romana. A differenza di altre verdure, del broccolo si mangiano solo le infiorescenze non ancora mature, mentre gambo e foglie non sono considerate edibili. Le varietà di broccoli sono diverse,  le più note sono due: il broccolo romanesco e quello calabrese. Il broccolo romano, conosciuto anche come broccolo romanesco o cavolo romano è una varietà di broccolo nostrano molto apprezzato di cui si mangiano le infiorescenze, quando non sono ancora mature. La varietà di broccolo calabrese è quella più conosciuta, con una testa molto compatta, a forma di cupola,  verde intenso e brillante. Esistono, poi, anche varietà locali e meno conosciute di broccoli come : il Blu di Sicilia, il Bianco, il Precoce di Verona, il Bronzino di Albenga o il Mùgnulo leccese. Il primo consiglio per scegliere un buon broccolo è considerare il colore. Altro fattore da considerare è la consistenza: il broccolo deve risultare sodo e non sgretolarsi quando lo tocchiamo. I broccoli sono un alimento ricco di macro e micronutrienti in grado di mantenere ottimali le varie funzionalità corporee e prevenire lo sviluppo di diversi disturbi di salute. Nello specifico, possiedono elevate quantità di Vitamina A e C, oltre ai sali minerali di potassio e magnesio. I broccoli sono caratterizzati, inoltre, dall’essere ricchi d’acqua, poveri di calorie (solo 34 ogni 100 grammi), grassi e zuccheri, presentano un basso indice glicemico e un buon apporto di fibre e proteine  Per cercare di conservare al massimo i valori nutrizionali di questo ortaggio, però, può essere efficace bollirli per non più di 10 minuti o cuocerli al vapore.

L e proprietà dei broccoli sono:

  • Proteggono l’organismo dalle malattie cardiovascolari
  • Svolgono un’azione antitumorale nei confronti dello stomaco, mammella,colon, prostata, polmoni, pelle e vescica
  • Stimolano il sistema immunitario
  • Sono fondamentali per combattere la patologia del fegato “grasso”
  •  Donano l’elasticità della pelle, riducendo la formazione di rughe
  • Possono essere consumati da individui che seguono un regime ipocalorico, in quanto hanno un bassissimo apporto calorico e sono utili per combattere la ritenzione idrica, la principale responsabile della cellulite
  • Hanno un’azione anti-emorragica che esplicano con la presenza della vit K
  • La presenza di calcio li rende indicati per donne in menopausa, mentre il ferro riduce il rischio di indurre ad anemie
  • Le fibre in essi contenute riducono la stitichezza e non solo sono perfette per prevenire il diabete e per regolare i livelli glicemici
  • La presenza di acido folico, li rende un alimento adatto a donne in gravidanza.

I broccoli sono generalmente ben tollerati e non hanno particolari controindicazioni. Anche l’allergia è molto rara. Fra gli effetti collaterali possono rientrare la formazione di gas intestinali e gonfiore, in quanto questo ortaggio è molto ricco di fibre insolubili, che possono determinare problemi di indigestione, specialmente se si soffre di gastrite o di colon irritabile.
Siccome fanno in modo che nel nostro organismo aumenti il fabbisogno di iodio; la conseguenza è che si può soffrire di una carenza di questo elemento e quindi incorrere nell’ipotiroidismo.
Se si assumono degli anticoagulanti, è importante non consumare alimenti contenenti vitamina K perchè svolge un ruolo importante nella coagulazione del sangue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *