17 Giugno 2024

Rubrica: “Alimentazione e Benessere” a cura della Dott.ssa Michela Caporrino

L’anguilla è un pesce acquatico che appartiene alla specie delle Anguillidae. In alcuni casi la femmina – che è molto più grande del maschio e può raggiungere anche il metro e mezzo di lunghezza – viene chiamata capitone, mentre il maschio è chiamato ceca. In 100 grammi di anguilla cruda c’è un apporto di circa 131 calorie.

Nella stessa quantità sono inoltre presenti:

  • 68,26 g di acqua
  • 18,44 g di proteine
  • 11,66 g di lipidi
  • 126 mg di colesterolo
  • 4 mg di vitamina E
  • 3,5 mg di vitamina B3 (niacina)
  • 0,150 mg di vitamina B1 (tiamina)
  • 0,067 mg di vitamina B6
  • 0,040 mg di vitamina B2 (riboflavina)
  • 3477 UI di vitamina A
  • 932 UI di vitamina D
  • 15 µg di folati
  • 3 µg di vitamina B12
  • 272 mg di potassio
  • 216 mg di fosforo
  • 20 mg di calcio
  • 51 mg di sodio
  • 30,50 mg di ferro
  • 20 mg di magnesio
  • 1,62 mg di zinco
  • 13,3 µg di selenio.

Non sono note interazioni tra il consumo di anguilla o capitone e l’assunzione di medicinali o altre sostanze. In presenza di dubbio si consiglia di rivolgersi al proprio medico.

L’anguilla è fonte di acidi grassi monoinsaturi e di omega 3, buoni alleati della salute cardiovascolare. Buona è anche la presenza di

  • vitamina E, con proprietà antiossidanti
  • vitamina D, alleata della salute di ossa e denti
  • vitamina A, importante per la salute della vista e per le difese immunitarie
  • vitamina B12 coinvolta in molti processi come il metabolismo dei grassi, il funzionamento del sistema nervoso, la sintesi dell’emoglobina. La presenza di fosforo aiuta la salute di reni, cuore, muscoli, ossa, denti e aiuta il buon funzionamento del metabolismo e la trasmissione dell’impulso nervoso. Il consumo di anguilla deve essere controllato perché le sue carni sono molto ricche di colesterolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *