22 Settembre 2023

Padula: al Convento S. Francesco la “Genesi – I sette giorni della Creazione” di Giovanni Cancellaro

0

di Francesco Sampogna

Presso il Convento S. Francesco di Assisi di Padula presentata l’Opera “Genesi – I sette giorni della Creazione”

Lo scorso 10 dicembre alle 17,00, presso la Sala Sanseverino della Certosa di San Lorenzo a Padula, si è tenuta la presentazione dell’opera pittorica “Genesi – I sette giorni della creazione”, firmata dall’artista Giovanni Cancellaro.

L’incontro di presentazione rientra nel ciclo di eventi previsti in occasione dei 600 anni dalla nascita del Convento di San Francesco d’Assisi a Padula, che fu fondato nel 1380 da Giovanni Tommaso Sanseverino e affidato il 31 luglio 1422 da Papa Martino V ai Frati Minori Osservanti. Considerando l’importanza storica, artistica, culturale e religiosa della struttura, si è ritenuto importante promuovere questo incontro culturale che coniuga aspetti religiosi ed artistici .

Il Sindaco di Padula, Michela Cimino, dichiara: “Il “bello” merita sempre di essere valorizzato e promosso. Nel ricordare i seicento anni dalla nascita del Convento S. Francesco di Assisi di Padula, abbiamo presentato l’opera “Genesi – I sette giorni della Creazione”, che resterà in esposizione nei prossimi mesi, nella Chiesa delle donne (casa bassa) della Certosa di S. Lorenzo in Padula (SA), visitabile dalle 9,00 alle 19,00 (stessi orari di apertura del monastero, con chiusura il martedì). Ha ringraziato quanti hanno partecipato, per l’entusiasmo e il sentito apprezzamento nei confronti dell’iniziativa.


Un grazie, in primis all’artista Giovanni Cancellaro per la realizzazione della bellissima e monumentale opera e per averla condivisa con tutti noi e con quanti l’ammireranno. Grazie all’Ordine dei Farti minori francescani di Padula /Polla Fra Marco Della Rocca e Fra Carlo Basile per l’interessante e suggestivo contributo e per la disponibilità manifestata. Grazie a Stefania Marino per la sua professionalità. Grazie ad Antonella Nigro che, nonostante l’impossibilità ad essere con noi, ci è sempre culturalmente vicina.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *