19 Aprile 2024

Di Sampogna Francesco

Due persone arrestate, si cercano altrattanti complici. Poche ore prima avevano commesso un furto

La cosiddetta banda dell’Audi grigia, è stata bloccata. Ieri sera a Gioi, grazie ai carabinieri della locale stazione, con il supporto della compagnia di Vallo della Lucania e la collaborazione di un gruppo di cittadini che non ha esitato a far scattare l’allarme e ad avviare la ricerca dei malviventi.

L’Audi grigia con a bordo la banda è stata avvistata ieri nella frazione Cardile di Gioi. I cittadini si sono subito insospettiti. Pochi giorni prima il sindaco di Salento aveva messo tutti in guardia dopo un colpo messo a segno proprio nel suo comune ai danni di un noto medico. Così quando a Cardile è stata avvistata l’auto grigia subito è scattato l’allarme. I carabinieri sono entrati in azione e hanno avviato un inseguimento terminato nella piazza di Gioi. A quel punto sono riusciti a fermare una persona; un secondo malvivente è stato bloccato in uno dei giardini accanto alla chiesa. Le manette ai polsi sono scattate per G.P. di 28 anni e R.R. di 36enna. Entrambi di origine serba, risiedono a Napoli. Parte di una banda di quattro persone; due di loro, però, sarebbero riusciti a darsi alla fuga nelle campagne.

Esprimo viva soddisfazione e le mie congratulazioni alle forze dell’ordine che hanno tratto in arresto la banda dell’Audi grigia che stava imperversando nel Cilento e nel mio Comune, ove aveva derubato, qualche giorno fa, un medico! Ringrazio anche la prontezza dei mie concittadini che hanno risposto al mio appello individuando, nel pomeriggio, l’auto dei ladri che le nostre telecamere avevano individuato. Così il sindaco di Salento, Gabriele De Marco.

Importante risultato messo a segno dai carabinieri della locale Stazione e della compagnia di Vallo della Lucania al comando del Tenente Colonnello Sante Picchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *