22 Giugno 2024

di Francesco Sampogna

Agitazione del personale dipendente di General Enterprise, a Vibonati e Sapri, per quanto riguarda il servizio ecologia e ambiente. Nel documento, firmato dal segretario generale, Massimo Stanzione, della Federazione Italiana Trasporti – Cisl di Salerno, inviato a: amministratore della General Entreprise, Prefettura di Salerno e Commissione nazionale di Garanzia per l’attuazione della Legge sullo Sciopero, vengono segnalati sia per i lavoratori di Sapri che per quelli di Vibonati «l’ennesimo ritardo nel pagamento delle spettanze così come recita l’art. 30 del CCNL di settore» ed i «mancati versamenti delle quote previste dal CCNL al Fondo per la Sanità Integrativa (FASDA), che impedisce ai lavoratori la possibilità di avvalersi dei benefici previsti per il ricorso a particolari visite o cure sanitarie».

Le due lettere, inviate per conoscenza al sindaco di Sapri Gentile e a quello di Vibonati Borrelli, all’ispettorato territoriale del lavoro di Salerno si evidenzia inoltre, come «l’amministrazione di General Enterprise avesse ricevuto dalla Fit-Cisl una missiva che evidenziava presumibilmente anomalie nel servizio di Igiene Ambientale rispetto al Capitolato d’Appalto e ad oggi nessuna risposta».

«A Vibonati i lavoratori attendono ancora gli stipendi di settembre ed ottobre – sottolinea Stanzione – mentre a Sapri la mensilità di ottobre. I due Comuni ci hanno riferito di aver remunerato la General Entreprise secondo i contratti d’appalto, mentre General Enterprise sostiene di avanzare da loro ancora delle fatture».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *