21 Marzo 2023

Sapri segnalazione su degrado area esterna all’ospedale Immacolata di Sapri

di Francesco Sampogna

Già da qualche mese vi erano state delle segnalazioni in merito all’accumulo di rifiuti all’esterno dell’ospedale di Sapri. Oggi nuova segnalazione da parte del consigliere e capogruppo di minoranza “SiAmo Sapri”, Emanuele Vita. “Dopo mesi di segnalazioni sulla gestione raccolta rifiuti, a cui si è risposto sempre con sdegnoso silenzio supportato da chiacchiere internettiane, verifichiamo che la situazione continua a presentare evidenti criticità». «La montagna di spazzatura, attraversata da topi e blatte, davanti al reparto di tanatologia dell’ospedale di Sapri, dimostra che c’è chi all’interno del Comune di Sapri di tutto si occupa tranne che del bene collettivo”, è l’accusa che arriva dal gruppo di minoranza. Si parla di “Blatte e topi sui rifiuti accumulati all’esterno”. Alla segnalazione fatta dal Gruppo Consiliare, si aggiunge un ulteriore appello: «Apprezziamo chi, nelle ultime settimane, sta facendo sforzi per recuperare terreno rispetto agli scenari peggiori verso i quali stiamo procedendo in relazione al nostro ospedale. Tuttavia, l’evidenza dei fatti ad oggi, dimostra quanto la questione rifiuti vanifichi ogni tentativo di salvaguardia del sistema salute. Chi sono i responsabili di ciò? Chi controlla chi?», ecco le domande che il Capogruppo Vita a nome del gruppo SiAmo Sapri si pone. «Non ci interessa assistere ad uno scaricabarile con il solito rimpallo di responsabilità, chi ha coscienza e ha a cuore le sorti dell’ospedale venga fuori con coraggio e batta un colpo», concludono nella nota stampa.

Il Sindaco, Antonio Gentile, dal canto su immediatamente ha dato replica alla nota di “SiAmo Sapri”, «Il problema dei cumuli di rifiuti all’ospedale di Sapri è una questione ormai atavica frutto di una cattiva differenziazione. Periodicamente l’amministrazione comunale mette in campo delle operazioni di bonifica per evitare che si creino disagi e cumuli di spazzatura. Ovviamente tutto questo attraverso delle raccolte extra che hanno un costo anche per i contribuenti. Per la giornata di domani è stato già programmato un nuovo sopralluogo al quale seguirà una nuova rimozione dei rifiuti. Speriamo che la situazione si risolva senza ulteriori bonifiche».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *