20 Aprile 2024

30 settembre 1948 (74 anni fa)

Primo fumetto di Tex: Un pistolero dalla mira infallibile, stimato dagli indiani e in lotta contro l’ingiustizia, qualsiasi volto essa abbia. È il profilo di Tex Willer, protagonista dell’omonimo fumetto ideato da Giovanni Luigi Bonelli e Aurelio Galleppini e pubblicato a partire dal 30 settembre 1948.

Fin dalla prima avventura, dal titolo “Il totem misterioso”, teatro delle sue imprese sono i canyon dell’Arizona. Qui, per i bianchi, è un ranger che non sbaglia mai un colpo con la sua colt 45; per gli indiani Navajos è “Aquila della notte”, che in sella al cavallo Dinamite piomba addosso a mercanti ed affaristi senza scrupoli.

L’amico inseparabile è Kit Carson, mentre il cuore batte soltanto per la moglie Lilyth.Considerato un eroe in anticipo sui tempi – nei film degli anni Quaranta e Cinquanta si rappresentavano i bianchi come i buoni e gli indiani come i cattivi – il suo volto è stato via via modellato sui grandi nomi del cinema western, da Gary Cooper a Clint Eastwood, passando per John Wayne.

Ma lo stesso Bonelli rivelerà di essersi maggiormente ispirato a Charlton Heston. Tuttora prodotto dalla Bonelli Editore, Tex è il più longevo personaggio del fumetto italiano e insieme con Superman e Batman è tra i più duraturi del fumetto mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *