30 Maggio 2024

Dal web www.quotidianodelsud.it

Salvatore Buzzi, 26 Giugno 2020. ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Nella notte i carabinieri del Ros, con il supporto in fase esecutiva del personale del Gruppo Carabinieri di Lamezia Terme, in provincia di Catanzaro, hanno tratto in arresto Salvatore Buzzi, 67enne, elemento di vertice dell’associazione per delinquere finalizzata alla corruzione ricostruita dalla indagine “Mondo di mezzo”.

Salvatore Buzzi, nel momento in cui é stato arrestato dai carabinieri del Ros, era a Lamezia Terme perché ospite della cooperativa sociale «Malgrado tutto», dove era arrivato nei giorni scorsi. E’ stato poi portato nel carcere di Catanzaro.

L’indagine era stata condotta nel 2014 dal Ros, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Roma.

Buzzi era destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica di Roma, a seguito della pronuncia della Corte Suprema di Cassazione che ha reso definitiva la condanna emessa il 29 marzo 2021 dalla Corte di Appello di Roma a 12 anni e mesi 10 di reclusione per i reati di associazione per delinquere, corruzione, turbata libertà degli incanti e trasferimento fraudolento di valori.

Buzzi deve espiare la pena residua di anni 7 e mesi 3 di reclusione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *