21 Giugno 2024

Consorzio di Bonifica Integrale Vallo di Diano e Tanagro: 18 dicembre alle elezioni

0

di Francesco Sampogna

Il Consorzio di Bonifica si appresta a votare, ieri sera il Consiglio ha fissato per il 18 dicembre la data per le elezioni. L’Assemblea dei votanti, è chiamata ad eleggere 10 consiglieri, ai quali si aggiungeranno altri 4 consiglieri: 3 nominati dalla Provincia ed 1 dalla Regione (membro di diritto nell›organo esecutivo del consorzio).

“Gli anni appena trascorsi non sono stati di certo tra i più felici – ha dichiarato il presidente del Consorzio, Beniamino Curcio. Siamo stati costretti ad operare quasi sempre in emergenza, prima per colpa del Covid poi per colpa dei rincari, in particolar modo dell’energia elettrica. Tuttavia, proprio durante queste emergenze, il Consorzio ha dato prova della sua importanza e della sua capacità operativa, profondendo il massimo sforzo possibile sia sul fronte della manutenzione che dell’esercizio irriguo. Eccezionale è stato poi l’impegno sul piano della programmazione e progettazione, con risultati di straordinario rilievo per l’Ente e per il territorio. Il solco è tracciato e i prossimi mesi e anni vedranno tanti progetti trasformarsi in cantieri e quindi in investimenti ed opere indispensabili per la sicurezza idraulica, l’ammodernamento degli impianti irrigui consortili e l’estensione delle reti nelle aree attualmente non servite. Al tempo stesso, opere ed interventi che serviranno ad accompagnare la nostra agricoltura nei processi di sviluppo e di adeguamento ai nuovi scenari economici e climatici e a rafforzare le potenzialità fruitive dei nostri corsi d’acqua, con benefici occupazionali ed ambientali. I prossimi anni saranno decisivi anche per le nuove sfide che i Consorzi di Bonifica sono chiamati ad affrontare, in primis il contrasto ai cambiamenti climatici e, di riflesso, l’avvio di un importante processo di transizione ecologica. Un ruolo strategico e di primo piano, dunque, per il contrasto al dissesto idrogeologico, la conservazione del paesaggio, l’incremento della disponibilità di risorse idriche per fini irrigui e per rendere il nostro territorio più resiliente rispetto agli impatti climatici: soprattutto siccità e piogge alluvionali. Sono convinto – conclude – che il Consorzio di Bonifica è un’opportunità, una risorsa per il Vallo di Diano perché chiamato a svolgere un ruolo strategico nella gestione del territorio, ponendosi come interlocutore qualificato nell’affrontare le nuove sfide riguardanti la salvaguardia e la valorizzazione dell’ambiente e dei territori rurali. Per questo auspico che vi sia la più ampia ed attiva partecipazione al voto da parte dei consorziati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *