19 Aprile 2024

dal web

Un incontro urgente per la chiusura della strada SR 562 ex SS 18 in prossimità Ponte
Fiume Bussento, nel tratto dal bivio di Scario – Policastro Bussentino.

E’ quanto richiesto dal sindaco di Santa Marina, Giovanni Fortunato, con una lettera indirizzata al Prefetto di Salerno, alla Giunta regionale e alla Provincia di Salerno – Settore viabilità. «Facendo seguito alle numerose comunicazioni in merito allo stato di smottamento della strada che perdura da oltre un anno, in data odierna abbiamo registrato un ulteriore, ma non inaspettato peggioramento delle condizioni di sicurezza dell’infrastruttura. In seguito all’ennesima diffida all’ente gestore di intervenire con urgenza nel pomeriggio di oggi 26 settembre 2022 in seguito a sopralluogo i tecnici della Provincia hanno deciso di chiudere la strada al traffico veicolare con enormi disagi per i cittadini», scrive Fortunato.
Il forte maltempo ha causato notevoli danni anche nel golfo di Policastro, dove un’altra parete del ponte presente alla foce del Bussento ha improvvisamente ceduto ed una parte dell’asfalto si è lesionata. «Premesso che già nel mese di dicembre 2021 erano stati effettuati i primi interventi di somma urgenza per il ripristino della base della scarpata in frana che successivamente , vista ‘inerzia dell’ente gestore, il Comune è intervenuto con propri fondi per ripristinare la rete fognaria danneggiata dagli smottamenti ed inoltre il Comune di Santa Marina aveva dato la propria disponibilità ad eseguire le necessarie progettazioni per una soluzione rapida e definitiva della problematica; – aggiunge il sindaco – Tanto premesso , con la presente si richiede un incontro urgente con gli enti interessati al fine di attivare tutte le procedure per un immediato ripristino, ancorchè parziale, della strada al fine di evitare gli enormi disagi per molt cittadini di diversi Comuni che non possono in questo momento raggiungere, se non facendo un giro di molti chilometri , le strutture fondamentali del territorio (scuole , uffici , ospedale ecc)»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *