17 Giugno 2024

“Ce l’ho messa davvero tutta. Ho attraversato, in lungo e in largo, un territorio vastissimo. Ho percorso l’Italia senza sosta, incontrando l’affetto di tanti compagni e di tante persone che hanno deciso di darmi la loro fiducia. Non è bastato”. Comincia così il messaggio con il quale Enzo Maraio, segretario nazionale del Partito Socialista, commenta la mancata elezione in Parlamento.

L’esponente politico originario di Salerno è stato “tradito” dagli elettori romani: “Un collegio messo in discussione dall’exploit della destra e dalla storica sconfitta del centrosinistra. Un collegio che era considerato una roccaforte “rossa”, come è anche successo in parte di Emilia-Romagna e Toscana. Inutile girarci attorno: sono stati commessi troppi errori. Ma nonostante tutto i socialisti hanno deciso di giocare una partita che da subito era apparsa complicata”, la riflessione di Maraio. Il segretario non nasconde l’amarezza ma guarda già avanti e alle sfide che l’attendono: “Per fare l’analisi della sconfitta ci sarà tempo. E lo faremo presto nei nostri organismi. Ora c’è solo una priorità: mettere in salvo il partito. Grazie a chi mi ha sostenuto, chi mi ha accompagnato in questa avventura, ai compagni che si sono candidati e che hanno condotto una battaglia con grinta ed entusiasmo. Ora bisogna organizzare un nuovo inizio. Insieme”, il messaggio di Maraio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *