13 Aprile 2024

Treni Italo, possibile interesse di MSC: ipotesi cessione per 6,5 miliardi

0

di Francesco Sampogna

Il colosso marittimo mondiale MSC starebbe pensando ai treni di Italo. Secondo il Corriere della Sera l’operazione consentirebbe di espandere così i propri investimenti nella logistica e nel trasporto passeggeri verso i porti italiani. L’accordo si aggirerebbe tra i 6 e i 7 miliardi di euro. “L’acquisizione di Italo, stando alla ricostruzione delle fonti, potrebbe essere integrata in Medway Italia, azienda ferroviaria del gruppo Msc che ha ottenuto l’autorizzazione a muovere i convogli anche in Svizzera, Austria, Germania, Belgio e Olanda – spiega il quotidiano – . In questo modo il colosso della logistica da un lato sfrutterebbe le sinergie per espandere la rete di Medway per il trasporto merci, dall’altro concretizzerebbe quella intermodalità treno-aereo-nave che vedrebbe i passeggeri imbarcare il bagaglio alla stazione ferroviaria in Italia e riceverlo, per esempio, a Miami a bordo di una delle navi di Msc Crociere o ai nastri di consegna dell’aeroporto di New York dopo un volo preceduto da un tragitto sui binari”.

Le società di Msc in Italia

Il colosso italo-svizzero, i cui ricavi annuali sono stimati in 30 miliardi di euro, fa capo alla famiglia Aponte e gestisce un ampio portafoglio di società in Italia che include: compagnie di navigazione cargo, società di traghetti, terminal portuali, agenzie marittime e turistiche, tour operator, società ferroviarie, poli tecnologici e di cybersecurity. È di pochi giorni fa l’annuncio del memorandum d’intesa con Ferrovie dello Stato per “verificare la possibilità e il reciproco interesse a realizzare un progetto di partnership commerciale e operativa finalizzato allo sviluppo del trasporto combinato marittimo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *