28 Maggio 2024

di Francesco Sampogna

Il personale della Guardia Costiera di Agropoli con il personale dell’Ufficio Locale Marittimo di Acciaroli, ha individuato e sequestrato una rete da posta della lunghezza di circa un chilometro la quale era posizionata ad una distanza di circa 500 metri rispetto all’imboccatura del porto di Acciaroli.

I militari hanno constatato che lo strumento da pesca costituiva potenziale pericolo e sicuro intralcio per la navigazione e per le altre attività marittime, perché non debitamente segnalato. Pertanto si è provveduto al sequestro dello strumento da pesca e a predisporre notizia di reato per violazione delle pertinenti norme a tutela della sicurezza della navigazione.
Ad ulteriore fondamento del sequestro operato, si è rilevato che l’attrezzo in questione
non era correttamente marcato. Il personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Agropoli, sotto il coordinamento della Capitaneria di Porto di Salerno, continuerà a monitorare costantemente questo fenomeno, al fine di garantire la sicurezza di tutti i fruitori del mare, la tutela dell’ambiente marino costiero nonché la sostenibilità dello sfruttamento della risorsa ittica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *