17 Giugno 2024

di Sampogna Francesco

“E MI ‘SVEGLIAI’ il 9 maggio 1978, Ciao Presidente”. E’ il titolo dell’ultimo saggio di Pietro Mazzuca

Un saggio – si legge in un comunicato stampa – che “parte da quanto è successo a Cassibile nel 1943 e che si perpetua sino ai giorni nostri”. “L’omicidio di Stato dell’on.le Moro, ripercorso con altra angolazione e vicende non riportate, che fanno capire le che le BR, siano state marginali rispetto al sequestro e soprattutto alla uccisione dello statista. Organizzazioni più o meno segrete in unione con uno Stato, ma quale è il vero Stato?”. Questi e altri interrogativi , con le relative risposte, sono contenuti nel lavoro dell’autore, impreziosito dalla prefazione del giornalista carlo Grossi e dalla postfazione del magistrato Otello Lupacchini.

Sinossi a cura di Pietro Mazzuca

Un saggio sul sacrificio di un grande Italiano, oppure attraverso il sacrificio di un Grande Italiano, si appalesa la Storia Occulta di una Grande Nazione , non più’ sovrana a causa di una scellerata guerra persa nel 1943?Tutto quanto è successo in questi ottanta anni ha un incipit, e questo va ricercato in quello scellerato patto col diavolo, di Cassibile al quale nessuno a parte Benedetto Croce, si oppose con fermezza.

Molti non sanno, ebbene dopo aver letto questo libro non potranno mai più dire non lo sapevo, e rimanere inerti senza rivendicare la libertà nei/dei diritti di persone , prima che di un popolo.

Cominciamo con chiedere con forza e coraggio la desecretazione dell’art.16 “secretato” del trattato di Parigi 47, e subito dopo una vera Costituente, affranchiamoci dallo schiavismo che ci è stato imposto.

Il saggio non è contro nessuno, ma a favore solo ed in maniera esclusiva del grande POPOLO ITALIANO del quale mi ONORO DI ESSERE FIGLIO

W.L’ITALIA LIBERA!

Pietro Mazzuca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *