19 Luglio 2024

Redazione

La vicenda di San Sago ha delle caratteristiche sconcertanti e gravissime. Per citare soltanto l’epilogo: il Ministro dell’Ambiente convoca un incontro con il Sindaco di Tortora e i rappresentanti del comitato per il no a San Sago e prima ancora di riceverli viene diffusa la notizia che il Ministero stesso aveva proceduto all’autorizzazione e alla riapertura dell’impianto per lo smaltimento dei rifiuti pericolosi e non, nel mentre il Ministro si limita ad un mero incontro di cortesia.
L’Amministrazione comunale di Lauria conferma il suo no senza se e senza ma alla riapertura dell’impianto di San Sago e sarà al fianco, come ha sempre fatto in tutti questi anni, di tutte le forze della società civile, dell’associazionismo, delle Istituzioni e della politica perché venga espedita ogni iniziativa di carattere giuridico e politico affinché l’autorizzazione non si tramuti in un atto concreto che creerebbe un grande danno al futuro di tutto il nostro territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *