6 Dicembre 2023

PRINCIPESSA COSTANZA: DOPO IL SUCCESSO DELLA XXVIII EDIZIONE, AFFISSO A TEGGIANO, IL MANIFESTO DI RINGRAZIAMENTO

0

Riceviamo e Pubblichiamo

Passeggiando per il centro storico di Teggiano, sembrava davvero che il Vallo di Diano fosse il centro d’Italia”: questa forte emozione, condivisa da tanti di noi l’11, 12 e 13 agosto scorsi, racchiude in sé l’immagine evocativa più efficace per sintetizzare il successo della XXVIII edizione de “Alla Tavola della Principessa Costanza”.

Inizia così, ricordando le forti emozioni vissute nel mese di agosto, il manifesto affisso in queste ore a Teggiano con il quale Biagio Matera, presidente della Pro Loco Teggiano, ringrazia quanti hanno contribuito alla riuscita della 28^ edizione de “Alla Tavola della Principessa Costanza”.

Si rinnova, quindi, il tradizionale rito di passaggio attraverso il quale nel mese di settembre il presidente, anche a nome del Consiglio di Amministrazione della Pro Loco Teggiano, esterna la propria sentita gratitudine a chi, in modalità diverse, ha contribuito al successo della manifestazione. Simbolicamente si avvia anche la nuova stagione di lavoro, che culminerà nell’estate 2024 con la 29^ edizione della festa medievale regina dell’estate salernitana.

Con questa edizione sono riprese tutte le attività tradizionali. Lo spettacolo finale, svoltosi al Castello Macchiaroli, è stato molto apprezzato. Un successo dovuto anche all’esibizione degli spettacolari Pistonieri Santa Maria del Rovo di Cava de’ Tirreni diretti da Giuseppe Apicella, e all’intervento di Enrico Amelio, eccellente narratore, a cui il Presidente Matera torna a rivolgere un sentito ringraziamento.

A distanza di qualche settimana -si legge sul manifesto- nei vicoli e nelle piazze di Teggiano sembra ancora di vedere il riflesso del sorriso delle decine di migliaia di persone accorse nella nostra città d’arte, di sentirne gli applausi e i commenti meravigliati e soddisfatti, espressi in una miriade di accenti e dialetti diversi. È stata senza dubbio una edizione tra le migliori della nostra manifestazione: e non solo per la quantità stupefacente di pubblico accorso a Teggiano nei tre giorni, ma anche e soprattutto per l’altissimo gradimento riscontrato nei commenti. Tutti hanno apprezzato la qualità che ha caratterizzato ogni aspetto della nostra Festa Medievale, e questo ci riempie di orgoglio, perché “Alla Tavola della Principessa Costanza” si conferma ancora una volta una eccezionale vetrina per Teggiano e per l’intero territorio. D’altra parte, è proprio questa la “mission” che spinge tutti noi ad impegnarci con tutte le forze per riattivare ogni anno quella meravigliosa e complessa macchina del tempo che riesce puntualmente a veicolare all’Italia intera le nostre bellezze, le nostre tradizioni e le nostre potenzialità. Un impegno sentito e condiviso da tante persone, ognuna delle quali merita riconoscenza”. 

Seguono quindi i ringraziamenti veri e propri: “A nome mio e del Consiglio di Amministrazione -scrive il presidente Matera- un grazie ai Soci della Pro Loco, all’intera comunità di Teggiano e ai tanti volontari che ancora una volta, con il loro impegno, hanno consentito di raggiungere risultati eccezionali. Grazie al Sindaco Michele Di Candia e all’Amministrazione Comunale, al Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro Sua Ecc.za Mons. Antonio De Luca, al Parroco di Santa Maria Maggiore e San Michele Arcangelo don Donato Romano.

Grazie anche alla Regione Campania, alla Camera di Commercio di Salerno, all’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Un ringraziamento va agli sponsor che hanno sostenuto la nostra iniziativa.

Grazie alla Stazione dei Carabinieri di Teggiano, ai Carabinieri Forestale -Stazione Parco- di Teggiano, alla Polizia Municipale di Teggiano, ai volontari del Servizio Civile, agli Sbandieratori e Musici, al gruppo delle Tamburine, ai ragazzi della logistica, alla Cooperativa “Paradosis”, all’Istituto di Istruzione Superiore “Pomponio Leto”, ai responsabili e ai collaboratori del Museo delle Erbe della Civiltà Contadina, al Circolo Sociale, all’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme- Delegazione San Cono di Teggiano, alla famiglia Macchiaroli.

Grazie ai volontari che hanno organizzato e animato le Taverne con tanta passione ed impegno. Grazie di cuore ai tanti giovani che, in tutti i modi possibili, hanno collaborato con noi alla realizzazione degli spettacoli e degli antichi mestieri. Grazie a tutti i figuranti che, dal corteo alle vie del borgo, ci hanno riportato indietro nel tempo.

Come sempre, da parte nostra un pensiero particolarmente sentito va a chi ha creduto e collaborato con la nostra festa ed oggi non è più tra noi. Grazie di cuore a tutti -conclude il manifesto- e arrivederci alla prossima edizione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *