14 Luglio 2024

Maratea. – Il Consorzio turistico scrive ai ministri Matteo Salvini e Nello Musumeci

0

Riceviamo e Pubblichiamo

Maratea. “Intervenire subito sulla Ss18”. Il Consorzio turistico scrive ai ministri Matteo Salvini e Nello Musumeci. Turisti scoraggiati dalle troppe interruzioni stradali presenti sulla Ss18. Sono questi i motivi che hanno spinto il Consorzio turistico Maratea a scrivere al Ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini, e al Ministro della Protezione Civile, Nello Musumeci, affinché diano luogo a una Conferenza dei servizi per l’attuazione dei primi interventi, come ribadito anche con la Dichiarazione dello stato di emergenza deliberata dal Consiglio dei Ministri del 23 febbraio scorso.

Pubblichiamo la lettera del presidente del Consorzio, Biagio Salerno

Gentili Ministri,
nonostante la Delibera del Consiglio dei Ministri del 23 febbraio 2023 – Dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza dell’evento franoso verificatosi il giorno 30 novembre 2022 in località Castrocucco, nel comune di Maratea (PZ), pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 60 dell’n marzo 2023, le festività pasquali hanno registrato forti criticità determinate dall’interruzione della SS 18 in località Castrocucco di Maratea.

La scarsa presenza di turisti, scoraggiati dall’interruzione stradale che per raggiungere Maratea impone un percorso alternativo lungo e non agevole, è certamente l’esempio più evidente. La Regione Basilicata, attraverso l’incessante impegno dell’Assessore alle Infrastrutture Donatella Merra, ha insediato un Tavolo tecnico con la presenza dell’Anas e del Comune di Maratea che ha definito un cronoprogramma di lavori,

Gli operatori turistici, i titolari di imprese ed attività produttive dei settori commercio, servizi, artigianato e i cittadini di Maratea sono preoccupati per l’imminente avvio della stagione turistica e quindi per le pesanti ripercussioni sull’economia locale e l’occupazione che riguardano l’intero comprensorio Lagonegrese Pollino.

Per queste ragioni, si propone l’opportunità di indire una Conferenza di Servizio con tutti i soggetti istituzionali interessati e rappresentanti di Associazioni imprenditoriali e Comitati Civici, oltre ai soggetti che si riterrà più opportuno, per monitorare lo stato di attuazione dei primi interventi, come ha previsto espressamente la Delibera del CDM 23 febbraio 2023, con l’indicazione temporale “nelle more della valutazione dell’effettivo impatto dell’evento”, anche per supportare l’azione della Regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *