19 Luglio 2024

Di Francesco Sampogna

Doppio appuntamento quello nel Golfo di Policastro e nel Vallo di Diano per il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, nel pomeriggio di ieri 3 gennaio 2023. Il governatore De Luca si è recato dapprima a Vibonati, ospite del Sindaco Manuel Borrelli, per visitare il Museo Logos, e poi a Sanza per dare il via al progetto “pilota” di riqualificazione del borgo, finanziato dalla Regione con 20 milioni di euro.

Si è detto «meravigliato» della mostra presepiale da Guinnes dei primati installato nel Convento di San Francesco. Promossa e voluta dall’imprenditore teggianese Carmine Cardinale, suddivisa in 27 stanze e ripercorre 2500 anni di storia della vita di Gesù. «Il presepe del Museo Logos nel Monastero di San Francesco di Paola a Vibonati nel cuore del Cilento è un luogo carico di suggestioni. – ha detto – Tra le diverse stanze ritroviamo tutto il Sud Italia: i vecchi mestieri, la storia, la famiglia, la gastronomia e la spiritualità. Noi dobbiamo lavorare per evitare che questo Sud possa morire».

Da Vibonati il governatore è passato Sanza, dal sindaco Vittorio Esposito, per avviare il progetto sull’accoglienza che la Giunta Regionale della Campania ha individuato come pilota e finanziato con 20 milioni di euro. «La sfida dello spopolamento la vinciamo se creiamo lavoro per un’intera generazione dell’area sud della Campania. Abbiamo deciso di finanziare questo progetto di riqualificazione del centro storico di Sanza ma lo abbiamo immaginato a servizio dell’intero Vallo di Diano e integrato con i beni culturali e ambientali di tutto il territorio», ha detto il presidente. «Tutto il territorio circostante può diventare un unico polo turistico della Campania meridionale. – ha sottolineato De Luca – Pensiamo a tutto quello che abbiamo in quest’area: da Paestum a Padula, da Velia allo straordinario patrimonio ambientale. Le condizioni di crescita ci sono tutte. Dobbiamo essere noi bravi a cogliere queste opportunità con capacità e concretezza amministrativa che devono tradursi in tempi rapidi nella realizzazione delle opere».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *