15 Luglio 2024

Redazione

L’uomo omise di consegnare gli atti al giudice nei tempi stabiliti. Ctu condannato, dimenticò la relazione. Era stato nominato consulente tecnico in un procedimento civile dinanzi al Tribunale, ma omise di consegnare la relazione al giudice nei tempi stabiliti. Neppure dopo gli inviti a adempiere inviati dalla stessa autorità giudiziaria. A distanza di anni, i fatti sono del 2012, un professionista vallese è stato condannato a quattro mesi di reclusione con i benefici previsti dalla legge.

L’uomo è stato condannato in via definitiva per il reato di rifiuti di atti d’ufficio. Reato commesso nelle vesti di pubblico ufficiale, avendo ricevuto mandato proprio dall’ufficio giudiziario. Il procedimento penale contro il professionista vallese è stato piuttosto lungo. Circa otto anni di processi attraverso i tre gradi di giudizio. La sentenza definitiva è stata emessa dai giudici della Cassazione (Sesta sezione penale, presidente Anna Criscuolo) è stata emessa lo scorso mese di luglio. Ma solo in questi giorni sono state pubblicate le motivazioni che hanno decretato la colpevolezza dell’imputato. La sentenza adesso è definitiva. Quattro mesi con la condizionale. Quel procedimento civile, ad avviso dei giudici, fu rallentato proprio dai ritardi del consulente tecnico d’ufficio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *