23 Luglio 2024

Di Francesco Sampogna

Cilento, nipote accoltella nonna: arrestata. La ricostruzione della tragedia

Erano passate da poco le 19.00 di ieri, lunedì, quando in un’abitazione di via Tavernelle, la strada della movida capaccese, si è consumata una tragedia familiare atroce. Una 17enne, incensurata, ha iniziato a litigare con la nonna di 76 anni. La tragedia, sei fendenti in tutto: quattro alle spalle, uno alla testa e uno dritto in petto, allo stomaco.

Arma del delitto un coltello a serramanico, torvato al fianco del cadavere, in una pozza di sangue. Il cadavere è di Ermenegilda Candreva, conosciuta da tutti in paese come Gilda, 76 anni. Nella colluttazione ferita anche la ragazzina, che ha riportato un taglio profondo al braccio sinistro. Sono intervenuti, sul posto i carabinieri della compagnia di Agropoli, diretti dal capitano Fabiola Garello, hanno trovato la 17enne era in mezzo alla strada, con il vestito e il volto pieno di sangue. Immediati i soccorsi dei sanitari del 118 giunti, soccorsa la ragazzina, che è stata trasferita in ospedale e piantonata dalle forze dell’ordine, e hanno provato a rianimare l’anziana. Per la povera nonnina 76enne, non c’è stato nulla da fare. Troppo gravi le ferite riportate. E’ morta in poco tempo. La salma ora si trova all’obitorio dell’ospedale di Eboli. Il medico legale ha disposto l’esame esterno, come ordinato dalla procura di Salerno. I carabinieri hanno apposto i sigilli all’abitazione teatro della tragedia. Ora si indaga per ricostruire con esattezza la dinamica dei fatti. La 17enne, è stata dichiarata in arresto e trasferita nel carcere minorile di Nisida.

Omicidio di Paestum: le prime ricostruzioni trapelano le prime indiscrezioni (notizie dal web)

Una discussione tra nonna e nipote, nata per futili motivi (forse per un ragazzo che la giovane voleva invitare a casa) è purtroppo sfociata nel gesto d’impeto costato la vita alla 76enne. La dinamica del dramma è ancora tutta da chiarire. A quanto pare ieri sera la ragazzina sarebbe andata a trovare la nonna, così come era solita fare. Quando è arrivata ha deciso di preparare una camomilla. Pare abbia notato che l’anziana fosse particolarmente agitata. Nonna e nipote stavano parlando, ma ad un certo punto l’anziana avrebbe tirato fuori un coltello a scatti appartenuto al marito morto quattro anni fa e che la donna ancora conservava in casa. La nonna improvvisamente avrebbe colpito più volte la nipote ad un braccio e ad una mano provocandole profonde ferite. La colluttazione fra le due è andata avanti, culminata nell’accoltellamento costato la vita all’anziana. La famiglia della 17enne è descritta da tutti tranquilla e perbene. Una famiglia di lavoratori. Il padre della ragazza è un noto imprenditore edile, la mamma è una insegnante. La minorenne frequenta le scuole superiori presso il liceo Gatto di Agropoli. Resta da capire che cosa realmente è accaduto nell’abitazione di via Tavernelle, perché una reazione così violenta da parte delle due donne da far scorrere tanto sangue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *