15 Luglio 2024

SASSANO (SA) PRIMO TROFEO “SAN GERARDO MAIELLA” DI BOCCE A COPPIE

0

di Michele D’Alessio

Mercoledì sera 27 ottobre, è arrivato alla conclusione il primo trofeo di bocce a coppie e a coppia miste, promosso dal l’A.S.D. Bocciofila Valdianese con sede a Sassano, insieme la Proloco Pollese – Tanagro e il comitato Festa di San Gerardo di Silla, nell’ambito del progetto ” Bocce e inclusione sociale”. Il torneo ha preso il via sabato pomeriggio 22 ottobre, nel bocciodromo comunale di Sassano, gestito della stessa società sportiva bocciofila Valdianese, ed è proseguito la domenica 23 ottobre.

Il torneo ha visto la partecipazione di 20 coppie, 12 coppie professioniste e 8 coppie amatoriali, iscritte alla FIB. Sul gradino più alto del podio sono saliti per il torneo amatoriale De Nigris Giovanni e Casella Camillo e per quello dei professionisti è stato vinto da Luzzi Mario e Petrizzo Giovanni. Un week di sport che attirato nel paese delle orchidee tantissimi appassionati dell’antico gioco, giovani e anziani di tutte le età. Un torneo ottimamente riuscito che rende onore ai tanti appassionati di bocce che ogni volta affollano il bocciodromo, in special modo nel periodo primaverile-estivo.

“Da diversi mesi avevamo in programma la realizzazione di questo torneo, spiega il Presidente della Bocciofila Valdianese Angelo Di Gioia- ma l’aggravarsi dell’emergenza sanitaria ci ha portato a rimandare il progetto. Finalmente, abbiamo potuto realizzarlo ed è stata una grande soddisfazione vedere la partecipazione di tanti anziani che nei mesi scorsi sono stati costretti a interrompere tutti i momenti di convivialità. Questo torneo è stata l’occasione per tornare a vivere una vita più normale e ha rappresentato un ulteriore passo verso la politica di sostegno all’invecchiamento attivo, particolarmente sentita all’interno della nostra associazione Le bocce rappresentano una ginnastica dolce, particolarmente adatta per gli anziani, che tengono così in allenamento i muscoli e la mente, con sforzi fisici adeguati all’età, – continua il Presidente della Bocciofila Valdianese Angelo Di Gioia.- Giocare a bocce ha anche un’importante funzione sociale. Ci consente di combattere la solitudine e socializzare, particolarmente importante dopo la difficile fase che abbiamo vissuto”.

“…Ci sono tanti aspetti e modi di inclusività sociale, è il gioco delle bocce è uno di quello, una tradizione antica. Pare risalga addirittura al 7000 a.C.. Infatti, sfere di pietra risalenti a quell’epoca, sono state recuperate sia in Turchia che in Egitto….” ha sottolineato il parroco della Parrocchia di Silla Don Bernardino Abbadessa. Il torneo è stata anche l’occasione di presentare il nuovo sponsor e la nuova divisa della società “Officina Meccatronica Pierri SAS”. La divisa è stata prodotta nell’innovativo tessuto tecnico. La nuova combinazione di filati assicura, inoltre, estrema leggerezza oltre una straordinaria regolazione della temperatura corporea. Dalla mano morbida e confortevole il tessuto segue ogni movimento del corpo con straordinaria naturalezza. Dopo un breve periodo di riposo, la Bocciofila Valdianese, inizia la preparazione atletica per il prossimo campionato di promozione e per altri tornei interregionali e nazionali.

MICHELE D’ALESSIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *