14 Luglio 2024

di Francesco Sampogna

Il mistero sulla bara ritrovata al cimitero di Agropoli, ma tutto lascia pensare sia quella di Pasquale Picariello. I familiari ne sono certi. Quella ritrovata nel cimitero di Agropoli è la bara di Pasquale Picariello.

La certezza, si avrà soltanto nelle prossime ore infatti i carabinieri del reparto scientifica, dovranno eseguire i rilievi sul feretro alla ricerca di eventuali tracce ed impronte che permettano eventualmente di risalire agli autori del furto. Il furto della bara al cimitero risale all’ottobre del 2019, ignoti trafugavano dal loculo la bara nella quale riposava Pasquale Picariello. Diverse le ipotesi del perchè. Ieri, quando gli operai del cimitero di Agropoli che dovevano effettuare una sepoltura, hanno scoperto che all’interno del loculo aperto c’era una bara bianca. IScattato l’allarme si è pensato che fosse quella di Pasquale Picariello. Sia le decorazioni caratterizzanti la bara e altri particolari, sono elementi che lasciano pochi spazi ai dubbi. A breve le autorità saranno in grado di far conoscere la verità. Resta però il movente del furto avvenuto nel 2019. Il giovane Picariello, all’epoca della morte in seguito a incidente stradale aveva 20 anni era il 6 maggio 2006.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *