15 Luglio 2024

Redazione

Due questioni che ultimamente stanno quotidianamente interessando i cittadini del Golfo di Policastro, Alta velocità e Futuro dell’spedale, hanno unito i comitati operanti sul territorio.

Infatti sono le due tematiche affrontate presso l’aula consiliare del Comune di Sapri dai due Comitati che hanno deciso di unire le forze. Punto cruciale al centro della discussione è la situazione relativa al punto nascite dell’ospedale di Sapri che è a rischio chiusura sin dal 2018, a cui si aggiunge la carenza del personale medico che investe diversi ospedali dell’ASL Salerno.

Il presidente del Comitato Vittorio Napolitano e il vicepresidente Luciano De Geronimo hanno dichiarato “È dal 2018 che lottiamo per il punto nascite dell’ospedale ”Immacolata” che soffre ora anche di una carenza di medici”. “È necessario e improrogabile una attenzione delle istituzione sulla questione ospedale. I tempi per agire sono stretti e le preoccupazioni sono tante”.

Per quanto concerne l’alta velocità il Comitato è pronto a sostenere la linea tracciata dall’avvocato Franco Maldonato. “Il corridoio mediterraneo, che comprende la Linea Tirrenica, è l’unico percorso pensabile – hanno aggiunto dal comitatoè quello più naturale che possa essere seguito, non prevede nessuno sbancamento di montagne o interventi o operazioni devastanti per il territorio o invasive. Oltre anche dal punto di vista economico è molto meno dispendioso rispetto a quello proposto da RFI”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *