15 Luglio 2024

redazione dal Web

Tortora è il comune dell’Alto Tirreno cosentino che ha pagato pesantemente causa il nubifragio che si è abbattuto nella serata di ieri. Auto accartocciate una sull’altra. Torrenti d’acqua che invadono piazze e strade. Centro storico trasformato in un fiume.

Le scuole chiuse per la giornata di oggi, venerdì 14 ottobre. Il primo cittadino ha anche lanciato un appello: “C’è una situazione disastrosa, soprattutto in zona centro storico: sono state coinvolte auto, abbattuti alberi, così come è stata causata la formazione di detriti”, sottolinea il sindaco di Tortora. “Un quadro bruttissimo. L’appello che facciamo alla popolazione va nella direzione di vietare qualsiasi tipo di spostamento e di non percorrere per nessun motivo la strada provinciale che collega la zona marina allo stesso centro storico perché la viabilità è ostruita che costituiscono un serio pericolo. Chiunque avesse necessità di spostarsi è pregato di contattarci ai nostri uffici o chiamare il 115. Non uscite di casa, è pericoloso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *